Inter-Juventus è sfida scudetto già alla settima giornata di campionato. La partita si accende subito con i bianconeri che premono col piede sull'acceleratore, passano in vantaggio con Dybala e sfiorano il raddoppio con Cristiano Ronaldo (traversa). La squadra di Conte tiene botta e trova il pareggio su calcio di rigore concesso dall'arbitro Rocchi per un tocco di braccio (volontario) di Matthijs de Ligt. Per il direttore di gara non c'è alcun dubbio e assegna la massima punizione, decisione che verrà confermata anche dal Var pochi attimi dopo. Verso la fine del primo tempo altro intervento del Var, questa volta per annullare la rete di Cristiano Ronaldo che aveva scambiato con Dybala (in posizione iniziale di fuorigioco).

Il calcio di rigore concesso all'Inter

Il tocco di braccio di Matthijs de Ligt è il primo episodio da moviola del derby d'Italia: nell'occasione il difensore olandese, ex Ajax, è apparso abbastanza ingenuo e goffo nell'intervento fatto per anticipare Lautaro Martinez. La dinamica dell'azione – con il direttore di gara che ha osservato tutto senza problemi di visuale – è tale da non lasciare scampo al centrale juventino. Sul cross dalla destra servito da Barella, de Ligt e Lautaro Martinez si affrontano in contrasto ma ad avere la peggio è lo juventino. Per Rocchi quell'intervento scomposto e col braccio proteso in avanti, lontano dal corpo non lascia dubbi interpretativi: è calcio di rigore. I giocatori della Juve lo circondano e accennano a una protesta sostenendo che il tocco è stato reciproco, qualcuno mima il segno del Var.

De Ligt tocca di braccio, il Var conferma la decisione dell'arbitro Rocchi

E il Var (c'è Irrati in cabina di regia) prenderà in esame l'episodio ma darà ragione all'arbitro. Il motivo? È presto detto. A giudicare dalla scansione e dalla sequenza delle immagini si nota come sia Matthijs de Ligt a colpire la palla con il gomito facendo poi carambolare la palla sul braccio di Lautaro (tocco involontario in questo a differenza dell'avversario).

Il Var annulla il gol di CR7, Dybala era in fuorigioco

Al 41° del primo tempo Ronaldo porta a due le marcature della Juventus. Bello scambio tutto in velocità con Dybala, CR7 entra in area e batte Handanovic. La gioia del portoghese, però, durerà poco. Il gol è annullato per posizione irregolare dell'argentino in fuorigioco sullo sviluppo dell'azione come si evince dall'immagine stessa del Var mandata in onda in tv.