José Mourinho dopo la partita persa con il Southampton furioso si è presentato in tv. Il tecnico portoghese ha svelato perché è stato ammonito nel corso del match: “Il giallo l’ho meritato, mi sono comportato male con un idiota”, ha espresso le sue perplessità sul VAR e poi è stato tranchant nei confronti del centrocampista francese del Tottenham Tanguy Ndombele, che aveva già punzecchiato nei giorni scorsi.

I problemi di Tanguy Ndombele

La scorsa estate il Tottenham ha sborsato la bellezza di 62 milioni di euro per comprare dal Lione Tanguy Ndombele, calciatore classe 1996 che in quel momento divenne l’acquisto più costoso di sempre degli Spurs. L’avvio di stagione è stato buono, poi si è spenta la luce. Il calciatore è finito fuori dai convocati perché non si sentiva nelle condizioni ideali per giocare. Mourinho dopo il successo con il Brighton, match che l’ex lionese ha visto dalla tribuna, aveva detto che il calciatore non era infortunato, ma aveva paura di infortunarsi nuovamente:

Non è infortunato, ma posso dire che mi ha detto che non si sentiva nelle migliori condizioni per giocare. Un problema causato dalla paura per gli infortuni accusati nel corso della stagione. Non si sente pronto per giocare una partita. Noi però sappiamo le sue qualità e speriamo di poter contare su di lui.

Mourinho sferza Ndombele

Dopo la partita con il Southampton, il tecnico portoghese è tornato a parlare di Ndombele, che al 25’ minuto ha lasciato il campo. E questa volta Mourinho non è stato tenero con il suo giocatore perché ha detto:

Lui è sempre infortunato: è infortunato, non è infortunato e gioca una partita. Questa è la stessa cosa dall’inizio della stagione.

La pazienza è finita e la tirata di orecchie è stata pubblica per il centrocampista francese che sembra non avere più scuse con Mourinho, che nella sfida di Capodanno ha perso anche Kane.