L'Empoli e il calcio toscano sono in lutto per la morte di Mario Bozzi. Lo stimato allenatore di calcio giovanile, si è spento a 66 anni, con il club che milita nel campionato di Serie B che ha voluto ricordarlo in una nota ufficiale. Tanti i risultati positivi ottenuti in panchina da Bozzi, ex calciatore professionista negli anni '70, e tanti i giovani talenti che sono cresciuti grazie ai suoi preziosi consigli: uno su tutti Federico Bernardeschi che ha lavorato con lui ai tempi della Polisportiva Ponzano.

È morto Mario Bozzi, ex figura di spicco delle Giovanili e calciatore dell'Empoli

È morto a 66 anni Mario Bozzi, ex figura di spicco delle Giovanili dell'Empoli. Il club toscano ha voluto ricordarlo attraverso una nota ufficiale: "Il presidente Fabrizio Corsi e tutto l’Empoli Football Club esprimono il proprio cordoglio per la scomparsa di Mario Bozzi, ex giocatore azzurro ed in seguito coordinatore dello staff tecnico della Scuola calcio. Alla moglie Maria Teresa, ai figli Noemi, Deborah, Elia e Myriam e a tutta la famiglia vanno le più sentite condoglianze da parte della società azzurra".

Chi era Mario Bozzi, la carriera dell'ex Empoli

Dopo una carriera da calciatore negli anni '70 con le maglie di Fiorentina ed Empoli, Mario Bozzi aveva deciso di restare nel mondo del calcio, lavorando come allenatore del settore giovanile. Agli inizi degli anni 2000 era stato il coordinatore dello staff allenatori della Scuola calcio dell'Empoli. Un incarico che gli ha permesso di dare un contributo importante per tutte le società giovanili nell'orbita del club empolese. Tra queste anche la Polisportiva Ponzano, dove ha seguito anche la crescita di Federico Bernardeschi, attuale calciatore della Juventus e della Nazionale. Il duttile centrocampista bianconero è solo uno dei tanti, calciatori tirati su da Bozzi che ha lasciato un segno indelebile nel panorama calcistico toscano