Il professor Giorgio Galanti sarà giudicato con un processo di rito abbreviato. Galanti è accusato di omicidio colposo per la morte del capitano della Fiorentina Davide Astori. Il gup Angelo Antonio Pezzuti ha deciso di disporre un’altra perizia e ha nominato lui stesso dei tecnici, dopo le consulenze di parte presentate dalla procura, dalla difesa di Galanti e dai familiari di Astori che si sono costituiti parte civile.

Perché è imputato il professor Galanti

Il professore Galanti è imputato di omicidio colposo per la morte di Astori. Difeso dall’avvocato Sigfrido Fenyes, Galanti era il direttore sanitario di Medicina dello Sport dell’Azienda ospedaliera universitaria di Careggi (Firenze). Il professore con la sua collaboratrice Loira Toncelli, è indagato per falso materiale anche nel secondo filone di indagine sulla morte del capitano della Fiorentina, quello relativo allo ‘strain’: un test medico che serve a valutare alcuni parametri del muscolo cardiaco. In questo secondo fascicolo è coinvolto anche il professor Pietro Amedeo Modesti, indagato per soppressione, distruzione e occultamento di atti veri. Nell’ambito di questa inchiesta è stato coinvolto anche il dottor Francesco Stagno, direttore sanitario dill’Istituto di medicina dello sport di Cagliari. La Procura per Stagno ha chiesto l’archiviazione.

La morte di Davide Astori, indimenticato capitano della Fiorentina

Pochi giorni fa in tanti hanno ricordato Davide Astori, che era nato nella prima settimana di gennaio (precisamente il 7). Lo hanno omaggiato tanti ex compagni di squadra, tifosi comuni e tante società di calcio, non solo quelle con cui ha giocato. Astori, che era anche nel giro della nazionale, fu trovato senza vita il 4 marzo 2018 in una camera d’albergo a Udine, dove la Fiorentina avrebbe dovuto giocare una partita del campionato.