Come sta Miralem Pjanic? È la domanda che sorge spontanea tra i tifosi della Juventus che hanno visto il centrocampista bosniaco uscire dal campo per infortunio. È successo nel secondo tempo (75° minuto) della partita contro l'Italia valida per il girone di qualificazione a Euro 2020: un problema muscolare, il solito dolorino all'adduttore, ha costretto l'ex romanista a chiedere il cambio, accomodandosi in panchina contrariato e un po' preoccupato. Seduto sul terreno di gioco, al giocatore s'è avvicinato Bonucci, compagno di squadra in bianconero, che s'è voluto sincerare direttamente delle sue condizioni.

  • Notizie ulteriori si sapranno nelle prossime ore quando verranno svolti esami strumentali e lo staff medico chiarirà qual è l'entità dell'infortunio, se avrà bisogno di particolari tempi di recupero e se ce la farà a essere pronto per la sfida contro l'Atalanta alla ripresa del torneo.

Spero nulla di grave – ha ammesso il calciatore ai microfoni di Rai Sport al termine della partita -. Ho questo problemino che mi porto dietro da un po’ di tempo. Vediamo nei prossimi giorni, ma penso sia niente di che.

In stagione ha saltato una partita per un problema muscolare

In stagione, a parte qualche affaticamento muscolare manifestatosi con la Fiorentina e con il Lecce, il centrocampista bosniaco non ha mai lamentato fastidi o infortuni gravi. Finora è rimasto fermo per poco meno di una settimana (cinque giorni) tra fine ottobre e inizio novembre per un problema muscolare (una sola la partita saltata, il 30 ottobre scorso contro il Genoa).

Pianjc centrale nel gioco di Maurizio Sarri

Con l'arrivo di Maurizio Sarri alla guida della Juventus il ruolo di Pjanic è divenuto centrale e preponderante nella manovra: il tecnico toscano gli ha cucito addosso l'abito di metronomo della mediana, calibratore dell'azione e dei tempi, di uomo assist capace di illuminare e dare profondità al gioco grazie anche alla precisione dei suoi passaggi. Quindici le presenze accumulate tra campionato (11) e Champions League (4), tre le reti realizzate (tutte in Serie A, a Brescia, Spal e Bologna).