Ci sono possibilità che Paul Pogba lasci il Manchester United a gennaio? Le parole di Mino Raiola, agente del francese, nell'intervista a Sky Sports Inghilterra tracciano l'orizzonte di mercato e il futuro del centrocampista campione del mondo: (se) lascerà la Premier e Old Trafford sarà nella prossima estate, al momento non ci sono i presupposti per trattare una cessione. È in quel periodo di tempo che la Juventus potrà piazzare l'affondo decisivo per (ri)portare il calciatore in bianconero. Voci al riguardo sono già arrivate nelle scorse ipotizzando addirittura l'inserimento nella trattativa del cartellino di Rabiot per ammortizzare l'esborso economico. Supposizioni e nulla più, i concetti espressi dal procuratore sono molto chiari, abbastanza da spiegare – una volta e per tutte – che a fine stagione le strade del calciatore e del club si separeranno.

Tutti sanno che le ambizioni del club non sono state soddisfatte negli ultimi anni – ha ammesso Mino Raiola -. Se il giocatore e il club non sono felici, ci sono tanti modi per risolvere la questione… ma sicuramente non adesso. Non è questo il momento di lavorare a ciò che invece potrebbe accadere nella prossima estate.

Un colpo al cerchio e uno alla botte. Il sassolino nello stagno è stato lanciato ma ci pensa lo stesso Raiola a calmare le acque… per adesso l'obiettivo è arrivare al termine della stagione nella maniera migliore possibile. In previsione dell'Europeo non c'è alcun interesse a forzare i tempi ma solo a garantire il meglio per il proprio assistito. E "il meglio", almeno in questa fase, resta a Manchester.

Mi aspetto che i miei giocatori e le mie squadre siano contenti, il mio lavoro è soddisfare entrambe le parti – ha aggiunto l'agente italo-olandese -. Paul ha bisogno di tornare in forma e di tornare a giocare. Il suo rapporto con lo United è buono e professionale. Non ho mai parlato con il tecnico, Solskjaer, ma il mio rapporto con Woodward è chiaro.