Paquetà non è l'unico colpo di mercato del Milan. Se il brasiliano del Flamengo può considerarsi già rossonero (35 milioni di euro) c'è ancora un calciatore che a gennaio potrebbe vestire la maglia del ‘diavolo'. E' giovane, sudamericano e in Italia tornerebbe volentieri dopo aver indossato le maglie della Roma e dell'Empoli… Chi è? I tifosi giallorossi e toscani lo hanno visto all'opera un paio di stagioni fa: si tratta di Leandro Paredes, 24 anni, mediano dello Zenit San Pietroburgo che non è mai uscito dal mirino delle italiane (anche il Napoli aveva pensato a lui nell'estate scorsa).

Quanto costa Paredes? La valutazione di mercato, secondo Transfermarkt, si aggira sui 20 milioni di euro ma in realtà per strapparlo al club russo (con il quale ha un contratto fino al 2021) servirà uno sforzo economico maggiore in virtù dei 23 milioni (+4 di bonus) che lo Zenit sborsò per assicurarsi il centrocampista argentino.

Il Milan può spendere alla luce del ‘rosso' a bilancio? Il punto è proprio questo, la formula con la quale chiudere la possibile trattativa con i russi. Data per scontata la disponibilità del calciatore a rimettere piede in Serie A, lo scoglio maggiore al momento è la transazione economica: da un lato non c'è volontà di fare grandi sconti, dall'altro il livello di attenzione della Uefa sul Fairplay Finanziario è tornato sui livelli di guardia dopo l'ultimo passivo di 126 milioni registrato nella gestione ‘cinese' con Fassone e Mirabelli al timone della società. L'unica strada percorribile, quindi, è il prestito con diritto di riscatto. Non sembra esservi alternativa al momento (sempre che lo Zenit accetti una trattativa del genere).

La scheda di Leandro Paredes (fonte whoscored.com)
in foto: La scheda di Leandro Paredes (fonte whoscored.com)

Alternative di mercato. Il mancato rinnovo del contratto con l'Arsenal fa di Aaron Ramsey un possibile obiettivo anche del Milan (sul gallese dei Gunners c'è anche la Juventus). La scadenza dell'attuale accordo a giugno del 2019 mette gli inglesi nella condizione di cederlo nella prossima sessione invernale per monetizzare il suo addio oppure attendere che si liberi a costo zero a fine stagione. Come andrà a finire? Il calciatore ha ammesso che fino a quella data (giugno) non ha alcun intenzione di muoversi dall'Arsenal e le richieste economiche per l'ingaggio sono alte.