Inferno, Paradiso, Purgatorio e ancora Paradiso. Questa è stata la partita del Milan di oggi. I rossoneri hanno battuto per 3 a 2 l'Udinese nel lunch match della giornata numero 20 della Serie A 2019/2020 grazie alla doppietta di Rebic e alla straordinaria rete di Theo Hernandez che hanno annullato i gol di Stryger Larsen e Lasagna. Tre punti arrivati nei minuti di recupero dopo che la squadra di Luca Gotti aveva riacciuffato il match proprio al 90′: superbo l'impatto dell'attaccante croato sul match, che ha segnato i suoi primi gol con la maglia del Diavolo, e grande reazione emotiva dei rossoneri. Il Milan torna a vincere in casa dopo quasi tre mesi: non raccoglieva i tre punti dalla gara con la Spal del 31 ottobre. Esordio non proprio brillante per Simon Kjaer, buona la gara di Samu Castillejo e Leao.

Errore di Donnaruma, Stryger Larsen zittisce San Siro

Al 7′ Jens Stryger Larsen ha sfruttato un errore di Donnarumma, che ha lasciato la porta sguarnita dopo aver travolto fuori area in uscita Lasagna, e l'esterno danese ha potuto calciare totalmente indisturbato. I difensori rossoneri hanno cercato di proteggere la porta ma la conclusione dell'esterno del club friulano è stata potente e precisa. La squadra di Pioli ha cercato la via del pareggio in diverse situazioni ma la manovra è sempre parsa piuttosto sterile.

Rebic e Theo per il sorpasso: il Milan ci crede

Al 48′ Ante Rebić ha sfruttato l'assist dalla destra di Conti per riequilibrato il match e ha ritrovato il gol in Serie A dopo 1540 giorni: non segnava una rete nella competizione dal novembre 2015, con la maglia della Fiorentina. L'attaccante croato aveva sostituito Bonaventura nell'intervallo e alla prima occasione buona ha realizzato la sua prima rete da quando veste la maglia rossonera.

Pioli ha ridisegnato la sua squadra con un modulo molto più offensivo e al 71′ è arrivato il sorpasso: Theo Hernandez con un bellissimo tiro al volo ha battuto Musso e ha fatto esplodere San Siro. Quinto gol in questo campionato per il calciatore francese, il sesto in stagione che gli permette di eguagliare Serginho: l'ex Real Madrid dopo l'assist di Cagliari e la rete contro la Spal in Coppa Italia ha messo di nuovo la sua firma sulla gara del Diavolo. Un giocatore straordinario.

Lasagna illude l'Udinese, Rebic fa 3-2 nel recupero

A cinque minuti dal termine un bel colpo di testa di Kevin Lasagna su cross dalla destra di Stryger Larsen e ha realizzato il quarto gol in campionato. Nel finale l'Udinese sembra messa meglio mentalmente ma è stato il Milan che ha provato a vincere la gara e ha trovato il goal nei minuti di recupero: Rebic ha lavorato bene una palla caduta in area e dopo una finta sul diretto marcatore ha calciato sul palo lontano, dove Musso non è riuscito ad arrivare. Festa rossonera a San Siro dopo tanti, troppi giorni.

Il tabellino di Milan-Udinese

RETI: Larsen 6′, Rebic 47′, Theo Hernandez 71′, Lasagna 85′, 93′ Rebic.

MILAN (4-4-2): G. Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Castillejo (77′ Krunic), Kessié, Bennacer, Bonaventura (46′ Rebic); Ibrahimovic, Leao. A disposizione: Begovic, A. Donnarumma, Gabbia, Paquetà, Suso, Piatek. Allenatore: Pioli.

UDINESE (3-5-2): Musso; Larsen, Becao, Ekong, Nuytinck (78′ Nestorovski), Sema (88′ Ter Avest); De Paul, Mandragora, Fofana; Lasagna, Okaka (91′ De Maio). A disposizione: Nicolas, Perisan, Opoku, Walace, Jajalo, Barak, Teodorczyk. Allenatore: Gotti.

ARBITRO: Pairetto.