La testa di Stefano Pioli e dei suoi giocatori è tutta sulla sfida di Bologna, ma in quella dei tifosi c'è anche e soprattutto il futuro di Zlatan Ibrahimovic: l'attaccante che il Diavolo vorrebbe riportare a Milano. In attesa delle risposte dello stesso giocatore, che dovrebbero arrivare a breve, sono invece arrivate quelle di Frederic Massara a margine del match dello stadio Dall'Ara.

"Non c'è una trattativa in corso, c'è un momento di riflessione di Ibrahimovic – ha spiegato il direttore sportivo del Milan – La società è in attesa, non ci sono aggiornamenti in merito. Tesserarlo subito? E un'eventualità ma ha poco senso, perché è stato fermo per diverse settimane e avrebbe bisogno comunque di un po' di tempo per ritrovare la condizione ottimale. Per chiunque sarebbe un rinforzo importante, ma da gennaio in poi".

Piatek rimane al Milan

Durante l'intervista concessa a Sky, il dirigente ha poi parlato di Caldara e affrontato l'argomento Piatek sciogliendo i dubbi sulla sua permanenza in rossonero: "Cederlo in prestito? Non è la nostra intenzione perché abbiamo fiducia in Kris – ha aggiunto Massara – L'allenatore conferma la fiducia ogni partita, gli manca il gol, siamo convinti che possa dare tanto a questa squadra. Per quanto riguarda Caldara, invece, sta recuperando e non ha più problemi fisici. Ci servirà visto l'infortunio di Duarte. Sta ritrovando il ritmo partita e a brevissimo sarà a disposizione".

L'eventuale nuovo incontro con Mino Raiola, oltre a servire per capire quali sono le intenzioni di Ibrahimovic, sarà utile anche per discutere del rinnovo di Giacomo Bonaventura: "Jack è un giocatore quasi di famiglia nel Milan – ha concluso il ds rossonero – Ci rende felici che abbia ritrovato la condizione fisica e siamo molto contenti che sia tornato sui suoi livelli. Per il resto ci sarà tempo per parlarne".