Il Milan perde Leo Duarte. L'ex difensore del Flamengo deve fermarsi per 3 o 4 mesi. Il difensore sudamericano è stato operato al tendine d'Achille in Svezia. Il club rossonero ha dato la notizia con un comunicato ufficiale:

​AC Milan comunica che nella giornata odierna Léo Duarte è stato sottoposto a intervento chirurgico per la frattura del calcagno all'inserzione del tendine achilleo sinistro presso la Alfredson Tendon Clinic di Umeå (Svezia). L'operazione, eseguita dal Prof. Håkan Alfredson alla presenza del Responsabile Sanitario del Club Stefano Mazzoni, è perfettamente riuscita. I tempi di recupero sono stimati in 3/4 mesi.

Leo Duarte ko, Milan a corto di difensori

Il brasiliano dunque si ferma e tornerà se tutto andrà bene a marzo. Pioli ora in queste ultime partite prima della fine del 2019 avrà in rosa solo tre centrali, che sono Romagnoli, Musacchio e Caldara, l'ex nerazzurro sta vivendo un lungo calvario da oltre un anno. Quindi se per un infortunio o una squalifica mancherà uno dei due difensori titolari il tecnico emiliano avrà grossi problemi e potrebbe essere costretto ad adattare uno tra Rodriguez e Calabria, che nell'ultima di campionato è stato schierato a centrocampo. Probabilmente il Milan a gennaio acquisterà un difensore centrale se Caldara non tornerà a disposizione oppure verrà promosso in modo definitivo il giovane centrale Gabbia.

Duarte e la sua stagione con il Milan

Nel mese di agosto i rossoneri hanno acquistato il difensore classe 1996, per farlo hanno dovuto sborsare 11 milioni di euro. Duarte ha lasciato il Flamengo, chissà se oggi ha qualche rimpianto considerato che i rossoneri di Rio hanno vinto recentemente la Copa Libertadores. Il posto fisso non lo ha trovato con il Milan e il campo lo ha visto poche volte. Fin qui Duarte ha disputato solo cinque partite, nessun gol e due cartellini gialli.