Gianluigi Donnarumma era in campo regolarmente a effettuare la consueta seduta di riscaldamento pre-partita. A Genova, nella delicata sfida contro il Grifone, Giampaolo contava sul portiere della Nazionale per affrontare un avversario difficile in un momento altrettanto particolare per il campionato e per se stesso. Invece, l'estremo difensore del Milan è stato costretto ad abbandonare il rettangolo verde: in preda a un malore, non sarà in condizione di essere schierato tra i titolari né di andare in panchina. Al suo posto va Pepe Reina, che in settimana aveva caricato l'ambiente rossonero per fare una sterzata alla crisi di risultati e di gioco che ha scandito l'avvio di stagione. Tocca a lui comandare il reparto arretrato che fa perno su Romagnoli e vede Duarte al centro (al debutto dal primo minuto) al posto dello squalificato Musacchio.

Nausea e conati di vomito, problemi allo stomaco per Gigio

Cosa ha fermato ‘Gigio' a pochi minuti dal fischio d'inizio? Qual è stata l'origine del malessere? Nausea e conati di vomito, ecco cosa ha avvertito l'estremo difensore del Milan. Sintomi di un problema allo stomaco di cui non è riuscito a liberarsi nemmeno una volta sceso nello spogliatoio tanto da indurre lo staff tecnico al cambio in corsa prima che le formazioni scendessero sul rettangolo verde.

Donnarumma ko ma si rivede Bonaventura

Dalla brutta notizia del portiere a una molto lieta che fa riferimento a Jack Bonavetura. Il calciatore torna in campo dopo quasi un anno dall'ultima apparizione in maglia rossonera: era dal 25 ottobre dell'anno scorso che non figurava nel novero dei disponibili e dei titolari. Il calciatore aveva subito una lesione osteocondrale del ginocchio sinistro (la diagnosi indicata nel report medico della società milanista): infortunio che lo costrinse l'intervento di riparazione della cartilagine. L'operazione venne eseguita dai chirurghi Volker Musahl e Freddie Fu alla presenza dello staff sanitario del Milan. Dopo quasi un anno, l'incubo è finito.