Quando Paolo Maldini nell'estate scorsa volò personalmente ad Ibiza per incontrarlo, molti tifosi del Milan si dichiararono scettici della decisione del dirigente rossonero di voler puntare tutto su uno scarto del Real Madrid. Dopo pochi mesi, e passando in mezzo anche ad un infortunio, Theo Hernandez ha però dato ragione all'ex capitano e convinto anche quella parte di tifoseria milanista un po' prevenuta nei suoi confronti.

Il ventiduenne di Marsiglia, per il quale il Milan ha investito 20 milioni di euro per il suo cartellino (che ha tra l'altro già raddoppiato il suo valore) con tanto di contratto fino al 2024 e opzione per l'anno successivo, si è rivelato fino ad ora il miglior terzino sinistro del campionato per qualità, tecnica, forza fisica e senso del gol e in assoluto il miglior acquisto del Milan degli ultimi anni.

Il francese meglio di Kaladze

In 16 presenze complessive, Theo Hernandez ha infatti già segnato 5 reti (4 in campionato e una in Coppa Italia) superando il precedente primato di Kaladze che nella sua stagione d'esordio si fermò a quota 4 gol. "Non pensavo di fare così bene all’inizio in Italia, ma speravo di dimostrare che professionista e giocatore fossi – ha candidamente ammesso a Milan Tv, dopo la vittoria con la Spal, il giocatore di Pioli – Spero di dimostrare ancora di più. Dopo queste due vittorie, adesso può partire una nuova stagione per noi. Siamo in un buon momento".

Theo assolto dall'accusa di violenze sessuali

È che sia un momento positivo per l'ex Real Madrid, lo si è capito anche dalla notizia arrivata poche ore fa dalla Spagna dove il giocatore è stato infatti ritenuto innocente in relazione ad una denuncia del 2017. Nell'estate di quell'anno, Theo Hernandez fu infatti accusato di violenza sessuale da una modella russa: una denuncia che un anno fa il tribunale aveva già respinto per alcune contraddizioni nel racconto della ragazza. A distanza di mesi le accuse sono definitivamente cadute e il rossonero è stato pienamente scagionato.