milan bari

Niente fuga. Milan-Bari finisce 1-1: risultato assolutamente clamoroso, ma tutto sommato giusto. La squadra di Allegri, infatti, ha creato le sue migliori occasioni solo nel finale di gara. Per 75 minuti è stato il buio più totale. Non sappiamo se è una coincidenza, ma solo dopo l'espulsione di Ibrahimovic il il Milan ha iniziato a creare qualcosa di veramente importante.

Il primo tempo è stato avarissimo di emozioni. Al 13′ un tiro da fuori di Pato termina alto. Al 26′ una punizione di Ibra viene respinta da Gillet. Il gol del Bari al 38′: Almiron serve su punizione Rudolf, il cui diagonale mette fuori causa Abbiati.

Nella ripresa al Milan vengono annullati due gol: azioni assai dubbi. Ibrahimovic prima si divora un gol clamoroso, poi (al 73′) si fa espellere per un pugno a Rossi. I rossoneri non si abbattono e trovano il pari con Cassano, ottimamente servito da Antonini all'82'. Il Bari potrebbe tornare in vantaggio con Bentivoglio, ma Abbiati dice no al suo gran tiro da fuori. Il Milan, nel finale, sfiora il gol prima con Cassano, Thiago Silva, poi con Emanuelson e infine con Seedorf. Finisce 1-1. Ibrahimovic peggiore dei suoi, finalmente positivo Emanuelson. Tra i pugliesi, grande prova di Gillet (vedi pagelle Milan-Bari).

TABELLINO MILAN-BARI 1-1

Milan (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta, Thiago Silva, Antonini; Van Bommel, Gattuso (35′ s.t. Seedorf), Merkel (1′ s.t. Emanuelson); Robinho (11′ s.t. Cassano); Pato, Ibrahimovic. A disposizione: Amelia, Yepes, Zambrotta, Flamini. Allenatore Allegri

Bari (4-4-2): Gillet; A.Masiello (1′ s.t. Rinaldi) , Glik, Belmonte, Rossi; Alvarez (22′ s.t. Kopunek), Codrea, Almiron, Bentivoglio, Rudolf, Ghezzal. A disposizione: Padelli, Donati, Romero, Okaka. Allenatore Mutti.

Marcatori: 39′ Rudolf (B), 82′ Cassano (M)

Ammoniti: Ibrahimovic (M), Nesta (M), Rossi (B)

Espulsi: Ibrahimovic (M)