Sinisa Mihajlovic per la seconda volta da quando è iniziata la stagione ha diretto l'allenamento del Bologna a Casteldebole. L'ultima volta era accaduto il 29 agosto alla vigilia della partita con la Spal, vinta per 1-0. Mihajlovic è stato dimesso nove giorni fa dall'ospedale Sant'Orsola, dopo la fine del secondo ciclo di chemioterapia. Adesso il tecnico spera di essere in panchina sabato sera a Torino, in occasione del match con la Juventus.

Mihajlovic e Juventus-Bologna

Il tecnico serbo vuole guidare i suoi ragazzi venerdì, nell'allenamento di rifinitura, e vorrebbe seguire la squadra sabato sera dalla panchina allo Juventus Stadium. Non è così scontato che Mihajlovic possa assistere all'incontro con la Juventus dalla panchina. Molto dipenderà dalle condizioni fisiche dell'allenatore del Bologna e anche dal meteo, a Torino sabato sera è prevista pioggia, e se ci sarà il tecnico non potrà essere allo stadio.

Il Bologna che sfiderà la Juve

Mihajlovic si troverà senza due elementi fondamentali. Perché non giocheranno contro la Juventus il cileno Gary Medel e il difensore Tomiyasu. Medel era stato espulso nel match con la Lazio e aveva ricevuto un turno di squalifica, ma si è successivamente infortunato giocando con il Cile e tornerà tra due settimane, l'ex nerazzurro salterà almeno tre partite. L'esterno giapponese ha riportato un infortunio giocando con la sua nazionale, e dovrà stare fuori per almeno un mese. Una grossa perdita, perché Tomiyasu era stata una delle grandi rivelazioni di quest'avvio di campionato. Infortunato anche Destro. Ci sono pochissimi dubbi per il reparto offensivo con Orsolini, Sansone e Soriano alle spalle di Rodrigo Palacio.

La formazione del Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo, Denswil, Dijks; Dzemaili, Poli; Orsolini, Soriano, Sansone; Palacio.