All’Olimpico Dries Mertens ha segnato un altro gol pesante. Il belga ha realizzato il gol che, all’inizio della ripresa, ha spaccato in due la partita con la Roma e che di fatto è valso tre punti. Questa marcatura fa guadagnare al numero 14 del Napoli altre posizioni nella classifica dei bomber all-time del Napoli. Ma il bomber ha lasciato il campo a causa di un infortunio, l’ansia è salita subito nell’ambiente partenopeo. Dopo il match il calciatore ha tranquillizzato tutti: “In un duello con Kolarov, che è una bestia, sono stato toccato dietro al ginocchio e mi faceva un po’ male. Ma ora sto bene”.

Il poker del Napoli alla Roma

Nell’intervista rilasciata a Sky Sport , Mertens ha detto che il Napoli ha meritato il successo: “Penso che oggi abbiamo meritato. Nel primo tempo non abbiamo fatto più gol, ma nella ripresa abbiamo cominciato subito bene e fatto il nostro gioco”. Il belga ha detto anche che lui e i suoi compagni non stanno già pensando al match con l’Arsenal: “Questi sono passi in avanti per la squadra, non pensiamo solo a Londra. Pensiamo a tutte le gare, dobbiamo migliorare anche per l'anno prossimo”.

Mertens, 103 gol con il Napoli

Mertens ha segnato il 103° gol con la maglia del Napoli, così ha agganciato Vojak, al 5° posto della classifica complessiva dei bomber all time. Questo ai giallorossi è stato il 78° gol in Serie A, lo stesso numero di reti di Cavani in campionato con il Napoli: “Mi fa molto piacere, sono giocatori importanti. E' bello agganciarli o superarli, voglio continuare a segnare. La stagione non è ancora finita, vediamo”.

Dries e il primato di Hamsik

L’attaccante del Napoli continua a inseguire così il primato di gol con il Napoli di Hamsik. Simpaticamente Mertens ha parlato del record dell’ex capitano, autore di 121 gol: Quando Marek è andato via un po' mi ha fatto piacere perché non poteva più segnare".