De Laurentiis passa la patata bollente di mercato a Maurizio Sarri. La società propone, il tecnico dispone. Così tra i tanti nomi candidabili a gennaio, il patron della capolista di Serie A indica nel proprio allenatore il grimaldello per scardinare eventuali resistenze. Due giocatori su tutti, Verdi e Deulofeu dove il Napoli è in pole per la trattativa. Piacciono entrambi ma non si può pensare che si facciano follie a metà stagione in corso.

Più Verdi che Deulofeu, ma decide Sarri

Nel giorno in cui De Laurentiis applaude l'arrivo di Machach giovane prospettiva azzurra, arrivato dalla Francia, dal Tolosa, da svincolato e quindi low cost, lo stesso patron del Napoli sottolinea la volontà di non mollare sul mercato nessun obiettivo prefissato. Poi, deciderà in primis Maurizio Sarri su chi avrà la priorità, perché la società può investire ma non deve compiere scelleratezze economiche.

Verdi sarebbe lo spartito più idoneo perché è già stato allenato da Sarri mentre Deulofeu sarebbe più un salto nel buio. Ma è il nostro allenatore nel momento dell'acquisto per l'immediato e non di prospettiva indicarci quale sia più idoneo e adatto all'occorrenza.

Il resto del mercato: Inglese, Ghoulam, Milik

Poi il pensiero anche a chi c'è e chi ci potrà essere. Ghoulam e Milik sono sulla via del recupero e del rientro in campo, aspetto non secondario per poter rinforzare la rosa a Sarri, mentre c'è da vedere cosa succederà attorno a Inglese, attaccante del Chievo che potrebbe arrivare subito sotto il Vesuvio.

Inglese a giugno se Milik recupera? Si possono fare mille ipotesi – ha continuato De Laurentiis – ma non bisogna escludere nulla. Ghoulam potrebbe recuperare prima di Milik, i ruoli possono incidere molto.

Il contratto per Sarri, via la clausola ma stipendio raddoppiato

Imfine, l'incontro con Sarri, per il compleanno dell'allenatore, con cui De Laurentiis avrebbe parlato anche dell'eventuale discussione di rinnovo del contratto.  tecnico ha una clausola rescissoria che può consentirgli di svincolarsi a giugno, ma De Laurentiis vorrebbe toglierla. E' stato un primo approccio, e tra un mese potrà esserci un vertice alla Filmauro. Sarri che oggi guadagna poco meno di 2 milioni, punta a guadagnare 4 milioni.