Ecco il fulmine a ciel sereno: il Real Madrid è pronto a cedere Modric. In cambio però vuole Mauro Icardi. E così, la trattativa sull'asse Madrid-Milano diventa incandescente infiammando le ultime giornate estive. Come andrà a finire? E' lecito pensare che l'accordo si troverà su questi parametri? L'Inter cederà il suo capitano per un centrocampista 33enne?

Domande lecite, che al momento non trovano risposta ma che nel prossimo fine settimana saranno sulla bocca di tutti perché c'è in atto un doppio vertice contemporaneo o quasi. Mentre a Madrid sale l'attesa per il faccia a faccia tra  Modric e Perez, con supervisione dell'Inter che avrà un suo uomo in Spagna pronto a subentrare in caso di rottura e cercare di chiudere la trattativa, a Milano è atteso un ‘ambasciatore' Real a casa Icardi. Obiettivo, parlare con Wanda Nara la moglie procuratrice di Maurito, perché in cambio il Real ha scelto la mossa da fare: il capitano nerazzurro.

L'ultimo tassello è arrivato con una serie di indiscrezioni direttamente dalla Spagna e sta cercando conferma: secondo Libertad Digital alcuni emissari del Real Madrid sarebbero sbarcati a Roma per trattare con la moglie e manager di Mauro Icardi Wanda Icardi, e pronti a pagare la clausola da 100 milioni di euro se dovesse essere ceduto Modric.

La doppia sfida di mercato

Dunque, è in corso una doppia partita: chi sbaglia mossa, pagherà a carissimo prezzo le conseguenze, perché gli equilibri che si andranno a spostare sono di quelli che decideranno le sorti dei due club per la stagione oramai alle porte. Ma la situazione si è trasformata in un effetto boomerang per l'Inter che attendeva sorniona il summit spagnolo.

Mauro Icardi è considerato incedibile da sempre da parte dei nerazzurri che in estate avevano confermato il capitano essere al centro del nuovo progetto tecnico. Tanto da costruire una squadra ancora più forte senza perdere alcun top player, dimostrando all'argentino di poter giocare – per la prima volta – una Champions League in un club di primo livello. Adesso, la bomba di mercato con l'interesse Real. Che potrebbe sparigliare le carte.

Il Real Madrid potrebbe davvero convincere Icardi e Wanda Nara anche se hanno trovato un accordo di massima con la società nerazzurra. Che non può né distogliere lo sguardo facendo finta di nulla né pensare che sia semplicemente una ‘bufala' estiva. Perdere Icardi si può se da Madrid presentano l'offerta irrinunciabile, dopotutto è da due estati che l'argentino (e sua moglie) giocano (vincendo) al rialzo.

Non sarebbe poi nemmeno un colpo che destabilizzerebbe più di tanto la struttura: Icardi ha 25 anni, è già un pezzo di storia interista per i gol segnati, è un attaccante come pochi al mondo in questo momento e con enormi prospettive di miglioramento. Chi lo vuole deve pagare caro, ma il Real non ha problemi in merito. E quindi, l'Inter potrebbe accettare la sfida per due motivi semplici: potrebbe pagarsi Modric, in attacco sarebbe già sufficientemente al completo anche per l'arrivo del connazionale Lautaro.