"Pensiamo partita dopo partita, vogliamo vincere tutto. La Juve gioca per vincere ogni competizione". Si è presentato così Matthijs de Ligt, nuovo acquisto della Juventus, che nella conferenza stampa odierna ha fatto capire di avere le idee chiare sul suo percorso personale e su ciò che deve fare per il bene della squadra. L'olandese sembra essersi già calato alla perfezione nella mentalità bianconera: "La Champions? Ci sono tre competizioni in cui possiamo giocare, quattro con la Supercoppa. Ci sono campionato, Coppa Italia e Champions". Il colpo più importante del mercato italiano viene presentato dal club bianconero e l'ex Ajax ha ammesso che la presenza di Maurizio Sarri ha aiutato la sua scelta:

È uno dei motivi per cui sono qua. Gli ho parlato al telefono giusto per iniziare a conoscerci e lui e' uno dei motivi per cui volevo venire alla Juventus. Ho sentito parlare benissimo di lui, del suo approccio al calcio, della difesa, di come la allena.

Il giovane calciatore olandese ha parlato degli aspetti che vorrebbe migliorare in questa sua esperienza italiana:

L'aspetto tecnico che voglio migliorare? Sono ancora giovane e significa che c'è ancora margine di miglioramento ma alla fine per me quello che conta é lavorare giorno per giorno e dimostrare quello che ho imparato. Voglio raccogliere questa sfida e migliorare per il futuro.

de Ligt sceglie il numero 4: Per me è speciale

Matthijs de Ligt mostra una grande serenità, prima caratteristica che traspare dal difensore olandese anche in campo, nonostante i soli 19 anni: "Ho già esperienza nonostante la mia età, ma qui voglio imparare molto. Sì, il mio costo mette una certa pressione, ma non ho alcun problema a gestirla". L'olandese ha parlato anche della scelta del numero di maglia: "Il numero 4 per me è speciale. Ha un'eredità importante anche alla Juve, quindi spero di essere all'altezza di questo numero".

https://youmedia.fanpage.it/video/ak/XTGOYuSw2GGD7SAode Ligt e CR7: Avevo già in mente di venire alla Juve

Dopo le prime voci riguardo alla trattativa tra Juve e Ajax per de Ligt certamente sono tornate in mente le immagini dopo la finale di Nations League quando Cristiano Ronaldo ha chiesto a de Ligt di trasferirsi a Torino e il giovane difensore bianconero spiega così la sua scelta: "Avevo già in mente di venire alla Juve, ma sicuramente mi hanno fatto piacere le parole di Cristiano quando ci siamo incontrati in Nations League".

Matthijs de Ligt ha parlato dei motivi per cui ha scelto la Juventus e delle differenze che ci sono tra i club bianconero e la sua ex squadra, l'Ajax:

Perché la Juve? Il feeling e le sensazioni che mi hanno trasmesso. In più l'Italia è famosa per la tradizione difensiva. La Juve è un grande passo per me. All'Ajax era un ambiente più giovane ma qui posso imparare da grandi campioni come Chiellini, Buffon, Cristiano e tanti altri.

de Ligt e la foto con la maglia della Juve da piccolo

Infine de Ligt ha parlato della foto con la maglia della Juventus che si vede nel video pubblicato su Instagram dallo stesso giocatore olandese per riassumere la sua prima giornata da giocatore juventino:

La mia foto con la maglia della Juve? Credo che avessi 7-8 anni. Era il 2006-2007 e se sei un difensore sai già quale giocatore ammiri e all'epoca era Fabio Cannavaro. Ero un suo grande fan e ovviamente ho sempre avuto un buon rapporto con la Juventus e sono sempre stato un loro tifoso da giovane.