Inter capolista in Serie A e impegnata nei gironi di Champions. Non è un sogno a occhi aperti ma la realtà della squadra che, con gli arrivi di Marotta nello staff dirigenziale e Antonio Conte in panchina, ha cambiato passo. L'ex presidente, Massimo Moratti, si gode il momento da primo tifoso nerazzurro. Un po' gli brillano gli occhi quando aziona la sequenza video-clip dei ricordi e corre con la mente indietro nel tempo, quando la ‘sua Inter' incantava in Italia e metteva in riga le big d'Europa fino a conquistare uno storico triplete.

Scudetto, Coppa Italia e Massimo trofeo continentale con José Mourinho alla testa della squadra che vantava Sneijder, Milito, Eto'o, Zanetti… una corazzata costruita per vincere. A che punto è quella attuale? Impossibile sia (o sia già) al livello di allora, però l'ex patron trova qualche similitudine.

L’Inter di Conte? Sono molto impressionato da Sensi, che mi ricorda un po' Sneijder e sicuramente ha cambiato i meccanismi della squadra. Mi piace anche il lavoro del tecnico e credo ci siano le basi per far bene – ha ammesso Moratti ai microfoni di Sky Sport -. L'allenatore è bravo, anche nelle dichiarazioni che fa, e per lo spirito che tiene nella squadra: è bravo nel suo mestiere e questa è la cosa più importante. C’è una buona possibilità di lottare per lo scudetto, questo è molto importante.

La cena con Zhang Jindong e tutta la dirigenza nerazzurra alla vigilia dell'esordio in Champions contro lo Slavia Praga non è stata solo un atto di cortesia da parte della proprietà cinese ma anche una testimonianza di grande rispetto nei confronti dell'uomo, dell'imprenditore e del tifoso che – per tradizione familiare ed esperienza personale – ha scritto le pagine più belle della storia interista. Massimo Moratti è rimasto molto legato ai colori nerazzurri. Difficile ipotizzare al momento un suo rientro nella compagine societaria e al reporter che gli chiede di un'eventualità del genere replica così: "Loro sono molto gentili ad informarmi su tutto. La cena è stata molto interessante – ha aggiunto l'ex presidente -. Ci tengono molto e sono felice della situazione".