Ciro Immobile dopo la partita di Coppa Italia tra Napoli e Lazio in una storiy di Instagram ha scritto qualcosa di molto duro, ma di altrettanto criptico: “Sui cadaveri dei leoni festeggiano i cani credendo di aver vinto. Ma i leoni rimangono leoni e i cani rimangono cani”. Erano state fatte tante ipotesi, ma alla fine molto probabilmente il capocannoniere della Serie A ce l’aveva con lo speaker radiofonico ‘Marione’ che, si fa per dire, gli aveva augurato la frattura del perone in occasione della partita di coppa.

Immobile risponde alle parole di Marione

Nella trasmissione di ‘Radio Centro Suono Sport’ che lo speaker radiofonico tiene quotidianamente, Marione ha usato dei toni fortissimi, che non sono mai giustificabili, e a Immobile ha augurato la frattura del perone, usando queste durissime parole:

Mi dispiace, devo dire una cosa importante. Stasera Gino Immobile… Ciro? Come si chiama dai. Comunque mi dispiace ma stasera gli succederà qualcosa. Stasera Immobile si procurerà una mini-frattura al perone. Piccola però eh, non grave. Quanto mai potrà stare fuori? Sei mesi? Eh, allora. Mica si gioca la carriera. Allora si fratturerà qualcos'altro, non gli può venire solo un'influenza intestinale.

Quelle parole Immobile le ha sentite o qualcuno gliele ha riferite e da qui è arrivata la risposta durissima, pubblicata con una story su Instagram. Un episodio che accende ulteriormente il derby che si disputerà domenica:

Sui cadaveri dei leoni festeggiano i cani credendo di aver vinto. Ma i leoni rimangono leoni e i cani rimangono cani.

Le parole di Luca Di Bartolomei

Luca Di Bartolomei, figlio dell’indimenticato Agostino (capitano della Roma di Liedholm), ha commentato a Fanpage.it il botta e risposta tra Marione e Immobile. Lo ha fatto con intelligenza e ironia. Perché Di Bartolomei ritiene che il giocatore avrebbe dovuto evitare di commentare quelle parole, dette da un personaggio di basso livello, piuttosto si dovrebbe parlare dell’eccezionale annata di Immobile che ovviamente sarà l’avversario numero uno della Roma nel derby: "Commentare dichiarazioni violente e volgari serve solo a dare visibilità a personaggi squallidi che non meritano considerazione alcuna. Ha più senso parlare della ahimè straordinaria stagione di Ciro Immobile, sperando nel derby lui incappi in una partita no e la Roma invece…".

Chi è Marione, il noto speaker radiofonico

Mario Corsi, che oggi ha più di sessant’anni, tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli ’80 ha fatto parte del gruppo terroristico dei ‘NAR’, un’organizzazione terroristica di estrema destra. All’epoca fu accusato di diversi fatti di cronaca nera, ma alla fine non è stato mai condannato in via definitiva. Dopo aver vissuto all’estero fino alla metà degli anni ’90, Corsi torna in Italia e si rilancia come speaker radiofonico, nelle sue trasmissioni si parla soprattutto della Roma, ma in questo caso anche della Lazio e purtroppo in termini beceri di Ciro Immobile.