Quando segna esulta mimando una telefonata, si sono scritte e raccontate storie leggendarie su questo modo di festeggiare, adesso Gabriel Jesus ha inviato un bel messaggio e lo ha spedito al suo allenatore Pep Guardiola. Il brasiliano ha detto chiaro e tondo che il tempo di aspettare il posto da titolare è finito, lui vuole giocare e non si accontenta più delle briciole.

Il messaggio di Gabriel Jesus a Pep Guardiola

Ha giocato solo tre delle sei partite di Premier League Gabriel Jesus che in un’intervista rilasciata a ‘Esporte Interativo’ ha detto a chiare lettere che non sopporta più la panchina. Guardiola ha ricevuto la missiva, i compagni di squadra pure, difficile però che nell’immediato qualcosa possa cambiare:

Il tempo di aspettare il mio turno è terminato, gioco nel Manchester City da quasi tre anni. Voglio giocare di più, la scorsa stagione non ho avuto la possibilità di giocare partite importanti, dunque voglio che le cose cambino. Ovvio che la concorrenza è altissima, Aguero forse è la più grande leggenda della storia di questo club, ma non voglio stare in panchina. E' dura non scendere in campo nelle partite che contano, non mi sono mai comportato in maniera poco professionale. Non voglio rubare il posto a nessuno, le cose succedono naturalmente.

I numeri di Gabriel Jesus con il Manchester City

Conoscendo Guardiola si può affermare che sicuramente l’allenatore non sarà felice dello sfogo dell’attaccante brasiliano, che avrà pure ragione ma che così mina un po’ l’autorità del tecnico e rischia di mettere a rischio l’armonia del gruppo. Gabriel Jesus con il Manchester City ha già vinto tantissimo, sette trofei in meno di tre anni, due i successi in Premier League. Il bomber ha realizzato 47 gol in 105 partite complessive, la passata stagione ha segnato 21 gol, quest’anno pur avendo avuto un basso minutaggio ha fatto centro 2 volte in 5 partite.