Víctor Sánchez del Amo, allenatore del Málaga, è stato sospeso dalle sue funzioni dopo che un video hard, che vedeva protagonista proprio il 44enne di Madrid, è stato diffuso attraverso i social network. Il tecnico del club spagnolo, una volta saputo che le immagini di un suo rapporto sessuale erano state messo in circolazione, ha subito pubblicato sul proprio profilo ufficiale di Twitter la sua versione dei fatti mettendo in risalto un tentativo di estorsione in atto nei suoi confronti:

Vi informo che sono vittima di un reato contro la mia intimità con molestie ed estorsione. La questione è in mano alla polizia e io farò in modo di seguire le sue istruzioni. In ogni modo, voglio informare che anche condividere o diffondere un contenuto intimo di qualunque persona senza il suo consenso è un reato, che sia tramite social, messaggi o qualunque altra forma, secondo quanto stabilisce l'articolo 97 del Codice Penale, con pene per coloro che diffondano contenuti personali senza il consenso della persona coinvolta. Grazie per la vostra comprensione e il vostro sostegno.

Il comunicato del Malaga

Una volta venuto a conoscenza dell'accaduto, la società andalusa ha comunicato la sospensione momentanea di Victor dalle funzioni di allenatore sul suo sito e sui suoi canali social:

Sulla base degli eventi recentemente venuti alla luce, e che ancora non sono stati verificati, il Malaga sospende con effetto immediato dalle sue funzioni l'allenatore Victor Sanchez del Amo, fino a quando non sarà effettuata una indagine completa.