L'acquisto più importante della storia del Napoli si è presentato ai suoi nuovi tifosi con il botto. Hirving Lozano, pochi minuti dopo il suo esordio in Serie A con la maglia azzurra ha trovato la sua prima rete italiana contro la Juventus. Un gol che se non è servito agli azzurri per uscire dallo Stadium con almeno un punto, non può che alimentare l'ottimismo sul futuro del messicano. Quest'ultimo oltre a ricevere nel post-partita i complimenti di Ronaldo, ha incassato anche un'attestazione di stima da Pierpaolo Marino, attuale direttore dell'area tecnica dell'Udinese con un passato in azzurro. A giudizio del dirigente, Lozano ricorda Lavezzi ma ha tutte le carte in regola per fare meglio del Pocho.

Pierpaolo Marino e la crescita del Napoli di De Laurentiis

Ai microfoni di Radio Marte, Pierpaolo Marino attuale direttore dell'area tecnica dell'Udinese ha parlato del nuovo Napoli. Il dirigente classe 1954 conosce benissimo la piazza azzurra, alla luce della sua (seconda) esperienza da direttore generale dal 2004 al 2009. Evidente la crescita del club partenopeo, al top in Italia, grazie alla gestione di Aurelio De Laurentiis secondo Marino: "La crescita del Napoli è stata esponenziale e oggi è stabilmente nei primi 3 posti di classifica di serie A. Quindi il voto alla gestione tecnica di De Laurentiis non può che essere 10. Certo, potrebbe fare meglio dal punto di vista della gestione della comunicazione con la tifoseria; pero' ognuno di noi ha il proprio carattere".

Marino e gli acquisti del suo Napoli

E l'ultima campagna acquisti conferma le ambizioni del Napoli che si è ulteriormente rinforzato. Sono cambiate molte cose dunque dai tempi della gestione Marino che comunque cita i "suoi" colpi di mercato dell'epoca: "Sosa e Calaiò  sono stati gli acquisti più  importanti dei primi anni, senza dimenticare Iezzo, preso a parametro zero. Poi ci sono stati Paolo Cannavaro, Aronica e Grava; ma sono davvero tanti e non vorrei fare un torto a qualcuno". Senza dimenticare anche Ezequiel Lavezzi.

Lozano somiglia a Lavezzi ma fa più gol, secondo Marino

Proprio al Pocho viene paragonato Lozano da Marino. Duttilità, tecnica e generosità accomunano l'argentino e il messicano, anche se il secondo sembra più prolifico in zona gol a giudizio dell'attuale dirigente dei friulani: "Lozano? Somiglia a Lavezzi ma fa più gol. Mi piace tantissimo e mi fa piacere che il Napoli l'abbia preso, perché è quel tipo di giocatore che piace al San Paolo".