Quando la partita era già chiusa, anche se era iniziato da poco il secondo tempo con la Roma conduceva già per 3-0, il calciatore giallorosso Lorenzo Pellegrini mentre si accingeva a battere un calcio d'angolo è stato colpito da un oggetto lanciato da un tifoso.  Il centrocampista è stato colpito in pieno, non è caduto a terra, ma si è spaventato soprattutto quando ha visto del sangue uscire dalla sua testa. Pellegrini con un turbante è poi tornato in campo, la Roma ha vinto agevolmente, per l'Istanbul Basaksehir arriverà una pesante multa e forse anche la squalifica del campo.

Pellegrini colpito in Istanbul-Roma

Un bruttissimo episodio è accaduto alla Fatih Terim. Al 53′ Pellegrini è stato colpito da una monetina proveniente dalla curva. Il calciatore della Nazionale si è procurato un taglio sulla testa ed è costretto a uscire dal campo. I medici gli hanno messo una specie di turbante. La partita è stata sospesa per cinque minuti dall'arbitro Hategan che ha fatto fare un annuncio dall'altoparlante, poi ha parlato con i capitani delle due squadre, Dzeko e Visca. Dopo cinque minuti di stop la partita è ripresa con Pellegrini, che è stato sostituito poi per scelta tecnica da Fonseca.

Cosa rischia l'Istanbul Basaksehir

Il risultato della partita non cambierà. La Roma ha vinto 3-0 e i marcatori resteranno Veretout, Kluivert e Dzeko. Non sono più i tempi in cui la Uefa per un episodio del genere, come quello che ha vissuto Pellegrini, tramutava il risultato del campo in un 3-0 a tavolino. Rischia invece una pesantissima multa e anche una squalifica del campo la squadra dell'Istanbul Basaksehir, che può pagare a caro prezzo un gesto di un tifoso che con una monetina ha colpito in pieno il calciatore della Roma Lorenzo Pellegrini.