Altro rinforzo per il centrocampo del Napoli. Dopo Diego Demme alla corte di Gennaro Gattuso arriverà anche Stanislav Lobotka: è di pochi minuti fa la notizia dell'accordo tra la società azzurra e il Celta Vigo per 20 milioni di euro più 4 di bonus e un contratto da 4 anni e 6 mesi con ingaggio da 1.8 milioni di euro a stagione più bonus. Il connazionale dell'ex capitano Marek Hamsik sarà in Italia domani per le visite mediche a Villa Stuart a Roma e poi arriverà la firma sul contratto negli uffici della Filmauro: dopo giorni di trattative il club azzurro ha messo a segno un altro colpo importante per rinforzare la zona centrale del campo.

Il Celta Vigo dovrà versare il 20% del valore del trasferimento nelle casse del Norsdjelland, squadra norvegese da cui Lobotka venne acquistato a titolo definitivo nel 2017 per un milione di euro, e nonostante la mostruosa plusvalenza che è stata messa a segno la dirigenza del club spagnolo non transige sulle tempistiche del pagamento.

Ora il centrocampo ha due uomini in più su cui contare rispetto all'era Ancelotti e gli ultimi due arrivati hanno caratteristiche diverse da quelle che già c'erano. Lobotka dovrebbe svolgere il primo allenamento lunedì e dopo la gara con la Lazio di domani Gattuso potrà lavorare in maniera diversa rispetto a quanto fatto finora: quella dello slovacco si tratta di una soluzione che dimostra quanto il Napoli voglia invertire la tendenza del corso precedente e, al tempo stesso, fa capire come ci sia urgenza di riprendere a vincere per poter risalire la classifica.

La mancata convocazione di Lobotka per la Copa del Rey

Un segnale che già andava nella stessa direzione era la mancata convocazione di Lobotka per la prossima partita ufficiale del Celta Vigo. Il club spagnolo poco fa ha comunicato la lista dei convocati per la gara di Copa del Rey contro il Merida ma il nome del calciatore slovacco non c'è. Molto più di un indizio.