In Brasile lo hanno definito lo scandalo di Natale. Al centro del gossip che ha scatenato la curiosità morbosa dei tifosi sudamericani c'è Hulk, l'attaccante oggi 33enne che attualmente milita nel club cinese dello Shanghai SIPG e guadagna uno stipendio di 20 milioni di euro all'anno (somma che lo colloca tra i 20 calciatori più pagati al mondo). Cosa ha combinato di così grave l'ex punta della Seleçao per meritare la copertina dei giornali? Nel giorno della vigilia ha annunciato ufficialmente la relazione con la nipote, Camila, della ex compagna, Iran Ângelo de Souza. L'ex giocatore di Porto e Zenit San Pietroburgo ha confermato ai media quella che sembrava un semplice chiacchiericcio, provando così ad allenatore la pressione. Lo ha fatto con un comunicato nel quale ha spiegato tutta la situazione, come riportato dai giornali brasiliani.

Questo sabato Hulk ha telefonato ai genitori e al fratello di Camila per informarli della loro relazione – si legge nella nota ufficiale diffusa dall'entourage del calciatore -. Il giocatore e la giovane donna hanno iniziato a frequentarsi a ottobre e il giocatore stesso ha deciso di rendere tutto pubblico perché non voleva nascondersi. La sua posizione è trasparente e vuole evitare di mentire e incappare in commenti malevoli.

Il rapporto tra Hulk e la ex compagna, Iran, s'era interrotto ad agosto scorso nonostante una relazione che durava da 12 anni e tre figli. La coppia aveva messo in programma anche il matrimonio ma qualcosa è andato storto. La ragazza era "una di famiglia e da sempre molto vicina a Iran", così la descrivono i media brasiliani, riportando foto che l'hanno ritratta spesso insieme alla zia. Camila, la nipote più giovane, poco alla volta ha preso il posto della donna nel cuore di Hulk che, noncurante dello scandalo, ha deciso di fare gli auguri di Natale pubblicando su Instagram un messaggio e una foto che lo vedono in compagnia dei suoi figli. Natale con i suoi figli. "Possa Dio benedire tutti voi e donarvi la bellezza di un cuore pulito! Buon Natale!", ha scritto il calciatore.