Il Tottenham ha perso le ultime tre partite che ha giocato, tutte per 1 a 0 (Bournemouth, Ajax e West Ham). L’assenza di Kane è pesantissima, chi lo sta sostituendo è Fernando Llorente, che ha segnato il gol qualificazione contro il Manchester City. Alla vigilia della semifinale di ritorno con i ‘Lancieri’ il basco ha detto che lui e la sua squadra sono pronti a combattere e sono pronti a qualificarsi per la finale:

Non sono stati giorni facili, abbiamo perso con il Bournemouth, ma siamo fiduciosi perché crediamo tanto in noi. Siamo pronti per giocare questa partita cosi' importante e abbiamo una gran voglia di dare il 100%, abbiamo giocatori di grandissima qualità e penso che domani giocheremo con grande aggressività, possiamo far male a questa Ajax. Loro hanno fatto il percorso più difficile eliminando Real e Juve e giocando un calcio incredibile, ma non sempre in questo sport vince chi gioca meglio. Abbiamo le nostre armi e possiamo giocarcela. Per noi gli infortuni sono stati un problema in questa stagione, ma siamo pronti a combattere per la finale.

La finale di Champions persa con la Juve è un peso enorme

Una finale di Champions League Llorente già l’ha giocata, era il 2015 e con la Juventus sfidò il Barcellona di Messi, che a Berlino si impose per 3-1. Quella finale se la ricorda bene Llorente che, nell’intervista a Sky Sport, dice di voler avere un’altra chance per cercare di togliersi il peso di quella sconfitta. E vincendo conquisterebbe anche l’unico grande trofeo che gli manca:

 per me arrivare in finale sarebbe una rivincita, una seconda possibilità, ho tanta voglia di approfittarne perché la sconfitta di Berlino con la Juventus è un peso che ho tanta voglia di togliermi. Sarebbe bellissimo sfidare di nuovo il Barça, ma pensiamo a vincere domani, il resto si vedrà.