Dare tutto, fare una grande prestazione al di là del risultato. Il Napoli cerca in Champions quel riscatto e quelle motivazioni che finora gli sono mancati in campionato. L'ultima serata di Coppa fu foriera della ribellione che scatenò la burrasca, ad Anfield però sembra si respiri ben altro clima. Sia per la notizia sull'incontro che De Laurentiis avrà con la squadra nei prossimi giorni, sia per la diplomazia che ha lavorato per ricucire lo strappo tra squadra e club per ritrovare unità di intenti e rimettersi in carreggiata. Un indizio – come sottolineato da Sky Sport – è stato anche il colloquio tra il direttore sportivo, Giuntoli, e uno dei capi dei rivoltosi più accesi e più colpito dalle sanzioni, Allan. Un conciliabolo terminato con un buffetto amichevole dietro la testa del calciatore. Che stia tornando il sereno?

Le probabili formazioni di Liverpool-Napoli ore 21

Quale Napoli andrà in campo questa sera (ore 21, diretta tv su Sky) a Liverpool? Ancelotti non si discosterà dal modulo prediletto (4-4-2) sia pure con interpreti differenti. Le novità sono rappresentate dal rientro di Manolas al centro della difesa accanto a Koulibaly, con Di Lorenzo che potrebbe anche prendere il posto di Mario Rui sulla sinistra riproponendo con Maksimovic a destra quello schieramento a tre e mezzo dietro visto già all'opera in altre occasioni. Il dubbio è legato soprattutto alla presenza di Fabian Ruiz. In caso di panchina sarà Zielinski a occupare la corsia mancina con Elmas in mediana accanto ad Allan. Mertens e Lozano in attacco considerata l'assenza di Insigne. Quanto alla formazione di Klopp, ad Anfield si presenta con il più classico tridente composto da Salah, Mané e Firmino.

  • Liverpool (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Lovren, Van Dijk, Robertson; Henderson, Fabinho, Wijnaldum; Mané, Firmino, Salah. A disposizione.: Adrian, Milner, Keita, Gomez, Oxlade-Chamberlain, Lallana, Origi. Allenatore: Klopp.
  • Napoli (4-4-2): Meret; Maksimovic, Manolas, Koulibaly, Di Lorenzo (Mario Rui); Callejon, Allan, Elmas, Zielinski; Mertens, Lozano. A disposizione: Ospina, Di Lorenzo, Luperto, Hysaj, Fabian Ruiz, Younes, Llorente. Allenatore: Ancelotti.

Il Napoli si qualifica agli ottavi di Champions: le combinazioni

La classifica vede Liverpool e Napoli impegnati in un match che può determinare la qualificazione. Nove i punti per i Reds, otto per gli azzurri dopo quattro giornate. A entrambe può bastare anche un pareggio per staccare il pass per gli ottavi di finale, molto dipende dal risultato del Salisburgo: se non batte il Genk, è fatta.

La classifica del Girone E di Champions League del Napoli
in foto: La classifica del Girone E di Champions League del Napoli