Liverpool e Napoli stanno vivendo un momento molto diverso. La squadra di Klopp sta dominando in Premier, mentre gli azzurri sono protagonisti di un periodo difficile sia in campo che fuori con la battaglia legale tra i giocatori e il presidente De Laurentiis dopo le multe. Alla vigilia del confronto diretto di Champions, il manager dei Reds Jurgen Klopp ha detto la sua sul Napoli che resta comunque a suo giudizio un avversario molto temibile.

Liverpool-Napoli, Jurgen Klopp in conferenza stampa

Il suo Liverpool vuole battere il Napoli per chiudere il discorso legato alla qualificazione agli ottavi di Champions. I Reds andranno a caccia del riscatto dopo la sconfitta rimediata al San Paolo: "Bisogna vincere, è l'obiettivo che in ogni partita abbiamo sia noi che il Napoli. Dobbiamo concentrarci. su quello che vogliamo fare noi, loro hanno molta esperienza, tatticamente sono forti, hanno ottimi giocatori, hanno velocità e rapidità, sarà una partita difficilissima per noi. Non credo che le altre cose influiranno sulla partita, nemmeno per loro, saremo concentrati sulla partita".

Klopp sul momento no del Napoli

Klopp dunque non si fida del Napoli, nonostante il momento difficile della squadra azzurra in crisi di risultati e protagonista di un braccio di ferro con la dirigenza. Il tecnico tedesco dice la sua: "Non mi sono fatto un'idea di quello che è successo al Napoli. Fossi un giocatore del Napoli farei di tutto per ricompattare il gruppo. Poi Carlo Ancelotti ha grande esperienza, è abituato a gestire queste situazioni difficili, e lo farà di sicuro. Mi farebbe piacere parlargli ma non mi permetterei mai di dargli dei consigli. Come avrei reagito io? Non so che dire sinceramente. Qui in Inghilterra è diverso, non ci chiedono di andare in ritiro ma molto spesso mi è capitato. A Mainz, per esempio, succedeva quando le cose non andavano bene. Ma non so cosa sia successo a loro".

Klopp sul Liverpool anti Napoli

A proposito delle formazioni Klopp conferma la presenza di Salah che si è messo alle spalle i guai fisici: "Matip sta migliorando ma non sarà convocato. Dobbiamo fare delle valutazioni con grande attenzione, è un momento importante della stagione. Salah sta bene, Keita non sta benissimo". E a proposito dell'assenza di Insigne nel Napoli: "Insigne non giocherà? Il Napoli è comunque forte, anche se nelle ultime settimane non hanno ottenuto i risultati che volevano. Ma ora sono a Liverpool, non in Italia, e magari sentono un po' di sollievo. Ci dobbiamo aspettare una partita aperta, al posto di Insigne ci sarà sicuramente un calciatore forte"