Fischio finale Il Napoli batte il Cagliari 2-1 ed è matematicamente secondo

Bis azzurro Gol di Insigne che esulta togliendosi la maglia

Insigne segna il gol del definitivo 2-1 su rigore. Realizzazione perfetta del Magnifico che si toglie la maglia ed esulta in maniera veemente raccogliendo l'abbraccio dei compagni di squadra.

95' Calcio di rigore per il Napoli assegnato con il Var. Rosso a Ionita per proteste

Intervento con le braccia di Ionita al limite. L'arbitro fa proseguire ma poi dopo un minuto torna sui suoi passi e ricorre al monitor a bordo campo e al Var. Chiffi decide di assegnare il calcio di rigore agli azzurri al 96′. Il Cagliari protesta in maniera veemente e a farne le spese è Ionita espulso per proteste

Gol azzurro Il Napoli pareggia con Mertens

Il Napoli trova il meritato pareggio con un bel gol di testa di Dries Mertens. Il belga non sbaglia e al limite dell'area piccola batte questa volta Cragno. 107 gol in azzurro per il belga (14 gol in a, 17 stagionali compresi i 3 in Champions) che è ad un passo da Attila Sallustro

80' Eccezionale parata di Cragno su Mertens

Una prodezza di Cragno nega il gol al Napoli. Bel colpo di testa di Mertens e superlativa risposta del portiere rossoblu che vola a smanacciare deviando il pallone sul palo. Un intervento davvero da applausi per il giovane talento

74' Milik ad un passo dal pareggio. Joao Pedro per Cerri

Napoli ancora vicino al pareggio con Milik. Il polacco dall'interno dell'area di rigore va vicino al gol, ma sfiora il palo. Cambia Maran che inserisce Joao Pedro al posto di Cerri protagonista di una prova generosa

66' Mertens pareggia ma è in fuorigioco. Che reazione degli azzurri

Arriva il pareggio lampo di Dries Mertens ma viene annullato per fuorigioco. Conclusione dalla distanza di Zielinski che Cragno non trattiene. E' lesto Mertens a ribattere in rete, ma la sua posizione al momento del tiro del polacco è ampiamente irregolare. Poco dopo bravo Cragno a dire di no ancora a Zielinski. Occasioni a raffica per il Napoli con Milik che non trova la porta fallendo un rigore in movimento. Entra Padoin per Deiola

Rete sarda Tacco di Barella e gol di Pavoletti, Napoli-Cagliari 0-1

Cagliari in vantaggio al San Paolo con Pavoletti. Gran colpo di tacco di Barella per servire il grande ex della sfida che con un rasoterra chirurgico batte Meret, trovando l'angolino. Ancelotti corre ai ripari e inserisce il bomber Milik al posto di Younes

60' Verdi perplesso per la sostituzione, entra Callejon. Fabian Ruiz per Allan

Doppio cambio per il Napoli, con Ancelotti che inserisce Callejon e Ruiz per Verdi e Allan. L'ex Bologna non sembra gradire la scelta del tecnico e lascia il campo lentamente e con espressione perplessa. Koulibaly lo rincuora

58' Ancora Mertens, Cragno c’è

Ancora Mertens dopo un doppio dribbling conclude a sorpresa provando a trovare il primo palo. Intervento decisivo di Cragno che devia la sfera in corner. Verdi e

52' Tentativo di Mertens, pallone alto

Numero di Mertens che si libera per il tiro in un fazzoletto al limite. Il belga è lestissimo a concludere, ma la soluzione è imprecisa. Pallone che termina alto. Poco dopo abile Cragno ad anticipare un inserimento con un'uscita perfetta

Si riparte Inizia il secondo tempo

Le squadre sono in campo per il secondo tempo. Nessun cambio con le formazioni che ripartono dagli stessi 22 della prima frazione. Si è scaldato a lungo Milik che potrebbe trovare spazio più avanti

Intervallo Fine primo tempo: Napoli-Cagliari 0-0

Si chiude un primo tempo tutt'altro che divertente al San Paolo. Nessun gol e tanta pioggia in Napoli-Cagliari. Possesso palla a favore della formazione di Ancelotti che finora però non è riuscita a trovare il guizzo per sbloccare il match.

42' Zero tiri nello specchio della porta per il Napoli

Intanto un vero e proprio diluvio si abbatte sul San Paolo. Match già tutt'altro che esaltante e reso ancora più difficile dalla pioggia battente. Intanto emerge un dato curioso: nessun tiro nello specchio della porte per gli azzurri. L'unico precedente stagionale risale alla sfida contro la Lazio. Sterile dunque il 64% di possesso palla per la formazione di Ancelotti

26' Brutto colpo al volto per Mertens

Pallone vagante in area e Mertens riceve un colpo da un avversario. Un intervento con il braccio che sembra il volontario ma che costringe l'attaccante a lasciare momentaneamente il campo. Borsa del ghiaccio sulla tempia per lui. Grandi proteste da parte di Mertens nei confronti del direttore di gara

22' Mertens tenta l’eurogol

Mertens in posizione defilata sulla destra tenta l'eurogol. Gran tiro con traiettoria velenosa per il belga e pallone che esce non di molto. Cragno proteso in volo non è riuscito ad arrivare sulla sfera diretta comunque fuori

16' Younes-Koulibaly, Napoli molto pericoloso

Napoli molto pericoloso con Younes che con una conclusione velenosa rischia di servire Koulibaly. Il difensore in spaccata all'altezza del secondo palo non arriva sulla sfera. Azzurri vicini al gol e più propositivi. Cagliari schiacciato

14' Primo guizzo del match di Insigne

Dopo un avvio bloccato, il Napoli prova a prendere il pallino del gioco. Insigne protagonista di una bella iniziativa individuale con tanto di serpentina e conclusione che viene murata all'ultimo dalla difesa ospite

Si parte Inizia Napoli-Cagliari

Solo 15mila gli spettatori al San Paolo. Non è il minimo storico, ma è un dato comunque significativo. Squadre in campo per il posticipo che chiude la domenica della 35a giornata di Serie A. Fischio d'inizio per Napoli-Cagliari

Così in campo Le formazioni ufficiali di Napoli-Cagliari, c’è Insigne

La novità principale di Napoli-Cagliari è la presenza di Lorenzo Insigne completamente recuperato. L'attaccante sarà in coppia con Mertens. Rivoluzione nel Cagliari con Maran che si affida a Deiola in mediana con Cerri partner d'attacco di Pavoletti

Le scelte Napoli-Cagliari, le ultime notizie sulle formazioni

Carlo Ancelotti per Napoli-Caglia recupera finalmente Albiol reduce da un lungo periodo d’infortuni. Lo spagnolo torna al centro della difesa in coppia con Koulibaly. Recuperato Allan non dovrebbe scendere in campo dal 1’ con spazio in mediana per Fabian Ruiz e Zielinski con Younes e Callejon sulle corsie. Insigne recuperato giocherà in avanti con Mertens. Il Cagliari di Maran si affiderà al solito 4-3-1-2 con l’unico assente Faragò. Ci saranno Cigarini, Joao Pedro e Birsa con questi ultimi due destinati alla panchina. Toccherà a Barella provare ad innescare la coppia formata da Pavoletti e Joao Pedro.

Le probabili formazioni di Napoli-Cagliari

NAPOLI (4-4-2): Meret; Malcuit, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Callejón, Fabian Ruiz, Zielinski, Younes; Mertens, Insigne.

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Srna, Ceppitelli, Pisacane, Luca Pellegrini; Padoin, Cigarini, Ionita; Barella; Joao Pedro, Pavoletti.

Diretta tv e streaming Dove vedere in tv e streaming Napoli-Cagliari

Napoli-Cagliari è il posticipo delle 20.30 che chiude la domenica della 35a giornata di Serie A. Si affrontano due squadre che non hanno molto da chiedere al loro campionato. Il match del San Paolo sarà trasmesso in esclusiva in diretta televisiva su Sky Sport. Possibile seguire la sfida sui canali Sky Sport Serie A (numero 202 del satellite, 373 del digitale terrestre) e Sky Sport (numero 251 del digitale terrestre). Gli abbonati all’emittente satellitare potranno seguire Napoli-Cagliari anche in streaming grazie all’applicazione SkyGo, utilizzabile su dispositivi portatili e computer.

La partita Napoli-Cagliari, sfida tra due squadre che hanno già conquistato i rispettivi obiettivi

Napoli-Cagliari è la partita che chiude il programma domenicale della 35a giornata di Serie A. Si affrontano due squadre che hanno già raggiunto i rispettivi obiettivi: gli azzurri hanno blindato la qualificazione alla Champions, mentre i sardi sono già ampiamente salvi. Ecco allora che è lecito aspettarsi una sfida divertente che si giocherà però in una cornice di pubblico non delle grandi occasioni. Sono queste le conseguenze della polemica tra una parte della tifoseria e la società certificata dallo striscione esposto a Castel Volturno e dal mancato calo nel prezzo dei biglietti. Rientrata invece la situazione legata al caso della maglia lanciata indietro a Callejon dai tifosi presenti allo Stirpe. Una delegazione degli ultras si è presentata presso il centro sporco azzurro per spiegare che il rifiuto della maglia dell'esterno spagnolo è stata un'iniziativa di un singolo tifoso. Vicinanza dunque alla squadra di Ancelotti.