La qualificazione a Euro 2020 è già in tasca. L'Italia l'ha conquistato con 3 turni di anticipo il pass per il Trofeo continentale grazie alla vittoria per 2-0 sulla Grecia (sabato scorsa allo stadio Olimpico di Roma) e questa sera (ore 20.45) affronta il Liechtenstein sul velluto. In 90 minuti senza l'assillo del risultato a tutti i costi, il ct Roberto Mancini ha scelto di mandare in campo una Nazionale rivisitata dal turnover dalla quale si attende risposte ugualmente confortanti. Anzitutto, la vittoria che non serve ai fini della classifica attuale nel girone ma è sicuramente preziosa per migliorare il Ranking Fifa, risalire posizioni (è quindicesima in base all'ultimo aggiornamento) e guadagnare quello status di testa di serie che consentirebbe agli Azzurri di evitare rischi nei prossimi sorteggi.

Italia con ben 10 cambi di formazione con il Liechtenstein

Ben dieci i cambi che Roberto Mancini effettuerà nella formazione da presentare contro il Liechtenstein. Secondo le ultime notizie, Marco Verratti dovrebbe essere l'unico dei titolari abituali a essere confermato mentre, pur mantenendo lo stesso modulo (il 4-3-3), cambieranno gli altri interpreti. Su tutti c'è da segnalare il debutto assoluto di Giovanni Di Lorenzo, 26enne difensore del Napoli assieme a Biraghi (schierato sulla corsia mancina), Romagnoli e Mancini completerà il reparto arretrato davanti al portiere, Sirigu. Nella zona nevralgica del campo, oltre a Verratti, ci saranno ci saranno i due romanisti Zaniolo e Cristante. Il tridente d'attacco con Bernardeschi e Grifo ai lati di Belotti.

  • Lichtenstein (5-3-2): B. Buchel; Rechsteiner, Kaufmann, Hofer, Goppel, Meier; M. Buchel, Hasler, Sele; Salanovic, Y. Frick. Ct: Kolvidsson. A disposizione: Lo Russo, Maier, Eberle, Frommelt, Yildiz, Brandle, Sehian, N. Frick, Wolfinger, Kardesoglu, Gubser, Ospelt.
  • Italia (4-3-3): Sirigu; Di Lorenzo, G. Mancini, Romagnoli, Biraghi; Zaniolo, Cristante, Verratti; Bernardeschi, Belotti, Grifo. Ct: Mancini. A disposizione: G. Donnarumma, Meret, Acerbi, Bonucci, Izzo, Spinazzola, Barella, Tonali, Jorginho, El Shaarawy, Immobile, Insigne.