Il 19 giugno Luis Enrique annunciò il suo addio alla panchina della nazionale. Lasciò l'incarico di commissario tecnico delle Furie per motivi strettamente personali. "Non posso continuare", disse in conferenza stampa con la voce rotta dall'emozione. Pochi mesi più tardi, ad agosto, fu chiaro perché e cosa lo aveva costretto a passare la mano: sua figlia Xana, affetta da tempo da una delle più gravi forme di tumore, morì a 9 anni. Un osteosarcoma, un cancro che aggredisce le ossa: ecco qual è stata la causa della sofferenza e poi del decesso della piccola. È stato il periodo peggiore della sua vita e della sua famiglia: ha fatto di tutto perché la bimba ricevesse le migliori cure ma non è bastato.

La notizia rilanciata dalla radio iberica, Cadena Cope

Certi dolori non passano mai, Lucho (è il soprannome col quale è stato ribattezzato anche dai tifosi) lo sa bene ma adesso sente che è arrivato il momento di guardare avanti e tornare sul campo. Il lavoro aiuta, è un ottimo analgesico. Il tempo medica le ferite: alcune guariscono e lasciano un segno, altre sanguinano per sempre e puoi solo imparare a conviverci. In Spagna, però, sono certi: è la Radio Cadena Cope a dare la notizia nell'attesa di riscontri ufficiali. "Luis Enrique guiderà la Nazionale nella fase finale di Euro 2020" e riprenderà il testimone lasciato nelle mani di Robert Moreno, che ha guidato le Furie Rosse fino alla fase finale dell'Europeo e si è sempre detto pronto a farsi da parte per favorire il ritorno del collega.

L'annuncio del ritorno in nazionale nella giornata di martedì

L'ex allenatore del Barcellona e della Roma è davvero pronto a rimettersi in gioco? Non è solo un'indiscrezione quella veicolata dall'emittente iberica tant'è che viene menzionato un dettaglio importante: Luis Enrique avrebbe detto sì alla proposta di Luis Rubiales, presidente della federcalcio spagnola, tanto che la conferma e l'ufficialità da parte dei vertici spagnoli potrebbe arrivare già nella giornata di martedì (quando è in programma la riunione del consiglio di amministrazione della federazione).