Una Top 11 col trucco. La squadra dell'anno della Uefa, la formazione scelta dai tifosi che hanno aderito al sondaggio proposto dalla Federazione, avevano "fatto fuori" Cristiano Ronaldo. Nel novero delle preferenze raccolte non ce n'erano abbastanza per inserire anche CR7 tra i titolari in base al modulo che negli ultimi anni ha riscosso maggiori consensi: è il 4-3-3, accantonato dall'utenza solo una volta (nel 2017) per il più classico 4-4-2. La squadra presentata mercoledì scorso, invece, è stata proposta con un insolito 4-2-4. Un assetto che ha suscitato molte perplessità e ha trovato una spiegazione nella "conta" dei singoli consensi rivolti ai giocatori.

Ronaldo fuori dal tridente scelto dai tifosi

Nella rosa degli attaccanti il campione portoghese era arrivato quarto dietro Lionel Messi (Barcellona), Sadio Mané (Liverpool) e Roberto Lewandowski (Bayern Monaco). Erano loro i calciatori scelti dagli appassionati di calcio per figurare nel tridente. E in base ai voti giunti nel "cervellone" sarebbe stato giusto escludere il giocatore della Juventus.

N'Golo Kante escluso per inserire CR7

Imbarazzo e scetticismo hanno scandito la decisione che di lì a poco avrebbero preso nelle stanze della Uefa. Come fai a tagliare uno dei più forti al mondo? Non puoi e allora inventi un escamotage… passare a uno schieramento differente sacrificando un centrocampista. A farne le spese è stato N'Golo Kante (Chelsea) che aveva riscosso un buon numero di consensi.

Il tweet ironico di Marchisio, "sindacalista" dei centrocampisti

Centrocampisti in piazza per protestare, è il messaggio a corredo del tweet pubblicato da Claudio Marchisio in calce alla foto che mostra la Top 11 della Uefa schierata con il 4-3-3 in un'infografica della Gazzetta. In questo caso, il "sei volte Pallone d'Oro" del Barcellona figura come esterno in mediana, suscitando le proteste (ironiche) dell'ex juventino.

La Uefa ha spiegato così la decisione di cambiare modulo

C'è ancora un altro dettaglio che ha destato polemiche: il ritardo con il quale la formazione è stata comunicata rispetto alle attese. Una settimana dopo, il tempo necessario per trovare una soluzione e il modo di inserire Cristiano Ronaldo. A spiegare il retroscena è stata una fonte interna alla Uefa citata dal Daily Mail che ha rivelato come sono andate le cose e quale stratagemma è stato adottato per supportare una decisione del genere: oltre ai voti si è deciso di considerare anche i risultati ottenuti dai giocatori nelle competizioni Uefa e la vittoria della Nations League da parte del Portogallo ha fatto la differenza.