Il Cagliari ha vinto contro la Spal 2-0 e si è messo le ali in campionato, planando su un prestigioso quanto storico quinto posto in classifica. Meglio dei sardi, solamente la solita Juventus e le tre classiche inseguitrici: Inter, Napoli e Atalanta. Tutte le altre, dalle due romane al Milan hanno fatto decisamente peggio. Merito anche di una squadra costruita con intelligenza in estate dal presidente Giulini ma anche di prestazioni personali e collettive di alto lignaggio.

L'ultimo successo ha portato la firma soprattutto del ‘ninja', il figlio prodigo che di ritorno dalle sue avventure in Capitale (con la Roma) e a Milano (con l'Inter) ha fatto ritorno a casa, a Cagliari dove tutto iniziò. Un acquisto che è stato dettato più da esigenze di cuore che economiche o commerciali: Radja Nainggolan è sul lato decrescente della sua parabola sportiva e ritornare in rossoblù gli sta permettendo di vivere le ultime stagioni con la serenità necessaria per dare sempre e comunque tutto in campo.

Un gol per la moglie malata

Non è un mistero che il centrocampista belga stia trascorrendo un delicatissimo momento personale, con la moglie Claudia che sta lottando contro un brutto male, ma in campo non sembra subire ripercussioni negative, confermando la proverbiale grinta che lo ha reso un'icona moderna del calcio sardo. Il gol segnato contro la Spal, di rabbia, potenza e qualità tecniche non indifferenti ha riportato Nainggolan al centro del progetto.

🚀🚀🚀…

A post shared by Radja Nainggolan (@radja_nainggolan_l4) on

Il post sui social

Il belga ha dedicato il gol alla consorte malata ma non ha resistito al fascino di autocelebrarsi – giustamente – sui social, suo pane quotidiano. In un post in cui mostra il tiro che da circa 30 metri si insacca nel ‘sette' più lontano della porta ferrarese, tantissimi i commenti di tifosi e appassionati ma anche di colleghi che non hanno perso l'occasione di prendere anche in giro il belga. Da Castro, suo attuale compagno di squadra a ex di lusso come Sensi e Candreva hanno commentato la pubblicazione sui social.

I commenti di amici e colleghi

Molte emoticon di ‘bombe' e di ‘fuochi' per simboleggiare tutta la potenza della prodezza balistica e poi tanti ironici commenti. Tra i tanti c'è anche Pavoletti ("Piano?") che esalta la potenza della conclusione, poi il Papu Gomez che scherza con Castro ("Tutto merito tuo") mentre Benatia, compagno ai tempi della Roma, va oltre il tiro "Che giocatore!". Anche il Cagliari fa i complimenti a Nainggolan e ci sono incursioni extra-calcio come quella di Bebe Vio ("Tanta roba") ma anche il divertito commento dello stesso Castro: "se non mi abbassavo mi tagliavi la testa!"