https://twitter.com/Vivo_Azzurro
in foto: https://twitter.com/Vivo_Azzurro

Anche la Nazionale italiana di calcio ha voluto far sentire la sua vicinanza ai cittadini di Venezia, in questo momento a dir poco difficile. Una delegazione azzurra, dopo il trionfo in Bosnia,  si è recata in mattinata nella città colpita dall'eccezionale fenomeno dell'acqua alta. Il capodelegazione Gianluca Vialli, il portiere Gigio Donnarumma e il presidente della Figc Gabriele Gravina hanno si sono spostati nel centro città, dove hanno potuto consolare i presenti, spendendo parole di speranza

La Nazionale a Venezia dopo la vittoria sulla Bosnia

Sono giorni difficili per una Venezia colpita dall'acqua alta eccezionale. Un fenomeno che purtroppo nelle prossime ore rischia di ripetersi, provocando ulteriori danni. Anche il mondo del calcio si stringe intorno alla città lagunare e la Nazionale azzurra, reduce dal bel successo sulla Bosnia, ha deciso di manifestare la propria vicinanza inviando una delegazione in Piazza San Marco. Questa mattina infatti il neo capodelegazione dell'Italia Gianluca Vialli, con il portiere Gianluigi Donnarumma e il presidente della Figc Gabriele Gravina dopo il ritorno dalla trasferta in terra bosniaca si sono recati proprio a Venezia per visitare il luoghi più colpiti dall'alta marea.

Venezia, Vialli e Donnarumma visitano i luoghi più colpiti dall'acqua alta

Come mostrato negli scatti pubblicati sui profili social della Nazionale, Vialli, Donnarumma e Gravina muniti di stivali hanno attraversato piazza San Marco, circondati da fotografi, tifosi e curiosi. La delegazione azzurra ha incontrato alcuni negozianti, alle prese con i danni causati dall'acqua alta, cittadini, e gli uomini della protezione civile e delle forze dell'ordine che stanno lavorando senza sosta per cercare di limitare i danni. Queste le parole di Gianluca Vialli per provare a consolare i presenti: "Venezia supererà anche questa. Come un atleta che subisce un grave infortunio e poi si rialza".

Donnarumma porta l'abbraccio degli azzurri a Venezia

È apparso molto colpito anche Gigio Donnarumma, grande protagonista nel successo dell'Italia in casa della Bosnia. Il portiere oltre a salutare tutti i presenti, si è fatto portavoce dello spogliatoio azzurro dichiarando: "A nome di tutta la squadra, siamo vicini alla città di Venezia e mandiamo un grande abbraccio a tutti". Contro l'Armenia dunque, la Nazionale di Mancini scenderà in campo anche per regalare un'altra gioia ai lagunari

La Nazionale italiana si allena a Mestre

La squadra di Roberto Mancini è atterrata all'aeroporto Marco Polo di Venezia questa mattina, rimandando di diverse ore il ritorno in patria a causa del forte evento. Mattinata di allenamenti per gli azzurri che hanno lavorato al Taliercio di Mestre, dove nonostante le porte chiuse sono arrivati tantissimi tifosi. Il gruppo è già alle prese con la preparazione del match di lunedì sera contro l'Armenia al Barbera di Palermo.