Voglio precisare che non ho paura di vivere nella mia città, come ho letto incredibilmente sul web. Sono napoletana e fiera di esserlo. Vado sempre a trovare i miei genitori. Nessun caso, dunque.

Con queste dichiarazioni rilasciate a Napolimagazine.com Jenny Darone, moglie di Lorenzo Insigne, ha smentito le voci che vorrebbero il capitano del Napoli lontano dalla squadra partenopea per la paura della moglie dopo quanto è avvenuto nella scorsa settimana intorno al club azzurro. La situazione in casa napoletana non è affatto tranquilla dopo l'ammutinamento dei calciatori per il ritiro imposto dal presidente Aurelio De Laurentiis. Secondo alcune notizie circolate nelle ultime ore, la Darone si sarebbe rifugiata a casa dei genitori in seguito a questo periodo poco felice e vista l'assenza del marito che è volato a Coverciano per rispondere alla convocazione delle Nazionale Italiana.

Napoli, la fuga delle mogli dei calciatori dopo gli atti intimidatori

Che non tirasse una bella aria in casa Napoli era piuttosto evidente ma oltre a quanto successo sul campo, tra la crisi di risultati e il caso dell’ammutinamento del rifiuto al ritiro nel post Salisburgo, c'è da riscontrare anche l'incrinamento dei rapporti tra i giocatori azzurri e la curva. Il tifo organizzato ha contestato la squadra di Carlo Ancelotti all'esterno del San Paolo il giorno dell'allenamento allo stadio aperto agli abbonati: anche i presenti all'interno dell'impianto non hanno lesinato critiche ai calciatori azzurri e il clima della seduta è stato piuttosto teso. La prestazione contro il Genoa ha acuito ancora di più questo momento di Purtroppo qualcuno è andato oltre e si sono susseguiti in poche ore il furto nella villa del brasiliano Allan e i danni all'auto della moglie di Zielinski. Entrambe le mogli di Allan e Zielinski hanno preso provvedimenti: la prima si è trasferita in albergo mentre la seconda ha seguito il marito in patria dopo la convocazione con la nazionale polacca.