Vincent Kompany questa estate ha lasciato il Manchester City e ha sposato il progetto Anderlecht, squadra che lo ha formato prima di cederlo all'Amburgo. Il difensore era arrivato per essere allenatore-giocatore del club della squadra della capitale belga ma i risultati sono stati pessimi  ha perso la posizione di guida dopo cinque partite (tre sconfitte e due vittorie, una in Coppa contro una squadra di seconda divisione e un'altra contro lo Standard Liegi). La squadra non ha ancora lasciato il fondo della classifica ma dopo aver promosso Simon Davies, il secondo di Kompany per alcuni giorni, si è deciso di assumere Franky Vercauteren. L'allenatore belga ha scelto di non schierare mai Kompany, che se nelle prime due gare del nuovo tecnico era infortunato nelle tre successive non è stato impiegato.

Il fatto che l'Anderlecht sta andando male e che i risultati della scommessa Kompany sono stati pessimi non sono le uniche cattive notizie per il club belga: secondo quanto riporta il tabloid britannico The Sun, la Federazione belga ha multato la società per 5.000 euro perché Kompany, seppur per un breve periodo, ha esercitato come allenatore della squadra non avendone titolo (è richiesta la licenza UEFA). L'Anderlecht ha fatto sapere che era Simon Davies a tenere le redini della panchina in quel momento, ma la federazione ha risposto di non essere a conoscenza nemmeno della sua licenza. Insomma, una bella situazione. L'Anderlecht è ora in tredicesima posizione, a sei punti sopra l'ultimo e quattordici sotto il primo in classifica: una partenza shock per una delle squadra più importanti del Belgio e quella che ha vinto più titoli di tutte nel torneo nazionale (34). Questi risultati delle prime gare mettono pressione al club di Bruxelles, che nelle prime giornate ha realizzato 8 reti e ne ha subite 12.