Il Milan ha deciso di ricordare Kobe Bryant anche in campo. In occasione del prossimo match casalingo dei rossoneri, ovvero la sfida di Coppa Italia in programma martedì sera contro il Torino, sarà osservato un minuto di silenzio per ricordare il leggendario campione di basket morto in un incidente in elicottero con la figlia Gianna Maria. la squadra di Pioli giocherà con il lutto al braccio

Milan, minuto di raccoglimento e lutto al braccio per Kobe Bryant e sua figlia nella sfida contro il Torino

San Siro si prepara a rendere omaggio alla memoria di Kobe Bryant e della figlioletta Gianna Maria, deceduti nel tragico incidente aereo di Los Angeles. Per ricordare la leggenda del basket grande tifoso del Milan, la società rossonera ha deciso di far scendere in campo gli uomini di Pioli con il lutto al braccio in occasione del match valido per i quarti di finale di Coppa Italia in programma martedì sera nello storico impianto milanese. Nella nota ufficiale diramata del club è stato reso noto che prima del fischio d'inizio sarà osservato anche un minuto di silenzio per onorare il ricordo di Kobe Bryant e della sua Gianna Maria.

Kobe Bryant e il feeling con il Milan

Kobe Bryant aveva un feeling speciale con l’Italia, Paese in cui ha mosso i primi passi nel basket (il papà ha militato in quattro squadre del Belpaese), e per il Milan. Lo sfortunato ex fenomeno della pallacanestro era un grande tifoso della formazione rossonera. In un’intervista di pochi mesi fa, Bryant ha dichiarato: "Ho sempre tifato per il Milan: se mi tagliassero il braccio sinistro, sanguinerei rossonero. Da quello destro, invece, esce il gialloviola dei Lakers – ha dichiarato Kobe Bryant pochi mesi fa – Ho sempre tifato per il Milan, lo seguo da quando sono piccolo. Non a caso il mio calciatore preferito è stato Van Basten, lo amavo quando giocava nell’attacco rossonero. In quella squadra c’erano anche campioni come Maldini, Gullit, Rijkaard e Baresi". Negli occhi di tutti le immagini con la maglia rossonera, in occasione della sua visita a Milanello del 2013.