In casa Juventus piove sul bagnato. A poche ore dal grave infortunio di Merih Demiral, lo staff medico bianconero ha infatti dovuto comunicare l'ennesimo problema fisico di Mattia De Sciglio. Il ventisettenne difensore milanese è stato sottoposto stamane ad esami strumentali presso il JMedical: visite che hanno confermato la presenza di un guaio muscolare. A confermare lo stop dell'ex terzino del Milan è così arrivato il comunicato ufficiale della società piemontese: "Mattia De Sciglio è stato sottoposto ad esami strumentali che hanno escluso la presenza di lesioni muscolari ma hanno evidenziato l’elongazione del muscolo grande adduttore della coscia sinistra. Le sue condizioni saranno monitorate giorno per giorno".

Il nuovo infortunio di De Sciglio complica ulteriormente il lavoro di Sarri che per le prossime due gare, quella contro l'Udinese in Coppa Italia e quella contro il Parma in campionato, non avrà a disposizione neanche il laterale destro. Il nuovo anno non è dunque cominciato al meglio per il difensore juventino che ha già avuto diversi problemi fisici da quando è passato alla Juventus: in primis l'infortunio al bicipite femorale dello scorso agosto, che costrinse a rimanere fuori il giocatore per ben 10 partite.

L'opzione Emre Can in difesa

Di fronte all'ennesima doppia tegola che ha colpito il suo reparto difensivo, il tecnico della Juventus dovrà ora trovare delle valide alternative. In attesa di novità dal rientro di Chiellini (che sarà disponibile, nella migliore delle ipotesi, tra poco più di un mese), Sarri farà affidamento su Daniele Rugani (tolto dal mercato dopo il ko di Demiral) e magari anche su Emre Can. Il tedesco, che fino a qualche giorno fa era anche lui nella lista degli esuberi, potrebbe infatti tornare utile in difesa: ruolo che ha già provato nella sua esperienza a Torino, sia con Massimiliano Allegri che con lo stesso Maurizio Sarri.