Non c'è ancora l'ufficialità di Maurizio Sarri alla Juventus e già si studia lo staff al quale si affiderà l'ex Napoli in bianconero. Tante voci, molte anticipazioni e una new entry dell'ultima ora, Andrea Pirlo. Un'ex bandiera, dunque, pronta a fare da collante tra il ‘Comandante' e la sua nuova realtà, per evitare conflitti, polemiche e critiche soprattutto da parte di quella tifoseria che già ha manifestato il proprio dissenso per la scelta del dopo Allegri.

Andrea Pirlo potrebbe diventare il vice allenatore di Maurizio Sarri alla Juventus. Una candidatura forte e seria sulla quale il club avrebbe le idee chiare. In alternativa ci sarebbero le panchine della Primavera o dell'Under 23 per poter concedere all'ex centrocampista l'esperienza necessaria per crescere senza pressioni particolari.

La proposta da parte del presidente Allegri

A contattare Andrea Pirlo sarebbe stato direttamente il presidente, Andrea Agneli, dopo essersi consultato con i suoi più stretti collaboratori. L'idea vorrebbe l'ex centrocampista di Milan, Juve e Nazionale, far parte del nuovo corso bianconero che dovrebbe prendere il via con l'ufficialità di Maurizio Sarri sulla panchina juventina per il dopo Allegri.  Ma potrebbe essere comunque una strada da percorrere in modo autonomo, per inserire una stella nell'organico tecnico.

Le alternative al di là di Sarri

In alternativa al ruolo di vice Sarri infatti, sembrano profilarsi due sfide separate, forse anche più allettanti visto il ruolo primario. Il presidente Agnelli ha proposto all'ex regista anche la panchina della Primavera o dell'Under 23, entrambe in attesa di un muovo allenatore. Si attende una risposta a giorni da parte di Pirlo perché l'ex giocatore di Juventus e Milan è fortemente indeciso perché vorrebbe anche continuare almeno per un altro anno il ruolo di opinionista a Sky Sport.