Juventus-Inter è il posticipo della 12a giornata di campionato, l'ultima prima della sosta per gli impegni delle nazionali nelle gare di qualificazione a Euro 2020. Si gioca alle 20.45 all'Allianz Stadium dove quest'anno la squadra di Maurizio Sarri ha vinto cinque partite su cinque, segnando 12 gol e incassandone 6 con una media punti da rullo compressore (3 punti a match). Partita segnata? I numeri in trasferta dei rossoneri, la differenza di valore tecnico e il trend di rendimento danno per scontato il risultato: in trasferta la squadra di Pioli ha perso 3 delle 5 gare disputate raccogliendo 1.20 punti a incontro, 5 le reti fatte e 6 quelle subite.

Dove vedere in tv e in streaming Juventus-Milan

Juventus-Milan verrà trasmessa in diretta, in chiaro e in esclusiva per abbonati su Sky Sport: sui canali Sky Sport Uno (201 e 249 del satellite, 383 del digitale terrestre) e su Sky Sport Serie A (202 del satellite, 472 del digitale terrestre). Il match andrà in onda anche in streaming e sarà possibile vederlo attraverso la piattaforma online Sky Go oppure NowTv.

Le ultime notizie sulle formazioni di Juventus-Milan

Qui Juventus, nessun problema per Ronaldo. Ci sarà CR7 contro il Milan? Non c'è dubbio, il portoghese farà parte della formazione titolare mentre qualche remora c'è su Matthijs De Ligt, che ha subito una distorsione alla caviglia e ha già saltato la gara di Champions a Mosca. In ogni caso, l'ex Ajax dovrebbe far parte della difesa assieme a Bonucci (al centro) con Cuadrado e Alex Sandro esterni davanti a Szczesny. A centrocampo Pjanic in cabina di regia, Bentancur e Matuidi nel ruolo di lotta e di governo. Attacco con Higuain accanto a Ronaldo e Bernadeschi alle spalle nei panni del trequartista.

  • Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi; Higuain, Ronaldo. All. Maurizio Sarri

Qui Milan, Suso al rientro. Castillejo è infortunato ma rientra accanto a Calanoglu, alle spalle di Piatek unica punta. Centrocampo a quattro con Conti ed Hernandez esterni, Bennacer e Paquetà nel cuore della mediana. Difesa con Duarte, Romagnoli e Rodriguez. Pioli ridisegna così il Milan, tenendo fuori Kessié (per scelta tecnica), Krunic e Borini (infortunato)

Milan (3-4-2-1): Donnarumma; Duarte, Romagnoli, Rodriguez; Conti, Bennacer, Paquetà, Hernandez: Suso, Calhanoglu; Piatek. All. Stefano Pioli