Dopo aver tagliato da prima in classifica il traguardo del girone d'andata, la Juventus ora vuole passare il turno di Coppa Italia e portarsi ai quarti di finale, dove potrebbe esserci uno scontro interessante con la vincente di Parma-Roma. Maurizio Sarri farà sicuramente un po' di turnover ed è probabile che dall'inizio possa rivedersi Emre Can. Il centrocampista tedesco, dopo l’esclusione dalla lista Champions a settembre, ha perso fiducia e, anche a causa del poco utilizzo, non ha mai più giocato ai livelli dello scorso anno: i minuti in campo in questa stagione sono 280 e neppure le assenze di Khedira e Bentancur hanno convinto il suo tecnico a metterlo titolare.

Se stasera non dovesse partire tra i titolari sarebbe un chiaro segnale della sua "caduta libera" nelle gerarchie, e non avrebbe nemmeno l’ultima opportunità per invertire il suo trend negativo: nel caso in cui non venisse utilizzato non è così difficile, o improbabile, una sua partenza già nel mercato di gennaio in vista dell'Europeo.

Sarri boccia Emre Can: Difficile nella difesa a quattro

Nella conferenza stampa di ieri Maurizio Sarri ha parlato del possibile adattamento di Emre Can come centrale nella difesa a quattro e delle sue qualità in rapporto al ruolo di mezzala nel 4-3-1-2:

Nella difesa a quattro penso sarebbe un percorso lungo, in Nazionale gioca spesso nella difesa a tre. Le caratteristiche in mezzo al campo che servono cambiano anche se giochiamo 4-3-3 o 4-3-1-2 perché le corse sono diverse. Col 4-3-1-2 le mezzali devono coprire anche per vie esterne, le corse sono più lunghe: ci vanno caratteristiche leggermente diverse.

Emre Can-Paredes, scambio in standby

Dopo l'insistenza con cui veniva nominato nei primi giorni della sessione invernale di mercato, lo scambio che Juve e PSG avevano in mente tra Emre Can e Leandro Paredes si è un pò raffreddato: il centrocampista tedesco è valutato almeno 30 milioni dalla Juve, 10-15 in meno rispetto alla valutazione che Leonardo fa del proprio centrocampista pagato 47 milioni giusto un anno fa. Al momento non ci sono sviluppi ma negli ultimi giorni di mercato le due società possono tornare a parlarne.

Nonostante le parole di Fabio Paratici, che la scorsa settimana aveva chiuso il mercato della Juve, Emre Can può partire nel mercato di gennaio nel caso in cui dovesse arrivare un'offerta concreta: il club bianconero valuta l'ex centrocampista del Liverpool non meno di 30 milioni di euro e il calciatore tedesco circa 12 milioni di euro sul bilancio della Juve ma dalla prossima estate avrà una clausola rescissoria di 50 milioni e sarebbe più difficile piazzarlo.