I due primi colpi ad effetto di questo mercato invernale parlano entrambi la lingua svedese. Oltre a Zlatan Ibrahimovic, in copertina c'è infatti anche Dejan Kulusevski: una delle scoperte più belle di questi primi mesi di campionato. A sorridere di fronte alla contratto firmato con la Juventus, è anche Stefano Sam: il procuratore del diciannovenne neo bianconero. "Il ragazzo giocherà in una delle squadre migliori al mondo, per cui siamo molto soddisfatti – ha dichiarato l'agente Radio Sportiva – Sono stati tutti accontentati: per l’Atalanta è il trasferimento più grande nella sua storia, il Parma trattiene il giocatore fino a fine stagione e i bianconeri portano a casa un obiettivo".

"Tecnicamente la possibilità di passare subito alla Juventus c’era, ma serviva il sì di tutte le parti – ha aggiunto – Il Parma non voleva liberarlo a gennaio e lui è contentissimo di restare". In attesa di vederlo giocare all'Allianz Stadium (la prima occasione sarà Juventus-Parma del prossimo 19 gennaio), i tifosi bianconeri lo portano dunque seguire da lontano: un piccolo sacrificio, prima del suo sbarco definitivo alla Continassa nella prossima estate.

La scelta di Kulusevski

Nel corso dell'intervista concessa alla nota emittente radiofonica, Stefano Sem ha poi esaltato le caratteristiche del suo assistito e rivelato qual è sempre stata l'idea di Kulusevski in merito alla squadra da scegliere per il futuro: "Dejan ha grandi qualità sia atletiche sia tecniche. Ha giocato in tutti i ruoli del 4-3-3: mezzala, attaccante esterno, anche prima punta. Credo che lui renda al meglio quando calca la zona centrale del campo. Inter in pole position per lui? Il nome dell’Inter lo state facendo voi, però non voglio parlare di altre squadre. Ci sono stati interessamenti di club italiani ed esteri, ma è stato il ragazzo a chiedere di andare avanti con la Juventus".