Come ha deciso di comportarsi la Juventus nei confronti di Cristiano Ronaldo? La società bianconera, stando alle ultime indiscrezioni, non avrebbe intenzione di prendere provvedimenti nei confronti del suo giocatore più rappresentativo, dopo il nervosismo legato alla sostituzione in Juventus-Milan e il ritorno a casa anticipato, senza aspettare il fischio finale e i compagni al ritorno negli spogliatoi. Linea morbida dunque da parte della Juve nei confronti del bomber, che sui social ha spento le polemiche con un post per celebrare il successo sui rossoneri ed è in partenza per il Portogallo per prendere parte agli impegni con la nazionale lusitana.

Ronaldo infuriato dopo la sostituzione contro il Milan, cosa ha deciso la Juventus

Ronaldo non ha gradito la seconda sostituzione consecutiva dopo quella nella sfida di Champions contro la Lokomotiv. Quando Maurizio Sarri ha deciso di farlo uscire, concedendo spazio a Dybala (poi rivelatosi match-winner), CR7 è andato dritto negli spogliatoi, borbottando qualcosa nei confronti del tecnico. Non contento ha poi lasciato l'Allianz Stadium prima del fischio finale dell'incontro, non partecipando con il resto della squadra al post-partita. Se il tecnico ha minimizzato il tutto, facendo riferimento alle condizioni non perfette del giocatore, c'era grande attesa per le possibili sanzioni della Juventus nei suoi confronti. Secondo le ultime indiscrezioni riportate da Goal.com, il club di corso Galileo Ferraris avrebbe deciso di non prendere provvedimenti nei confronti di CR7. 

Perché la Juventus ha deciso di non prendere provvedimenti nei confronti di Ronaldo

Ronaldo ha rotto il silenzio social con un post per celebrare la vittoria senza alimentare ulteriori polemiche ("Partita difficile, vittoria importante. Fino alla fine"). Il tutto prima di partire per il Portogallo dove ad attenderlo c'è la nazionale per blindare la qualificazione a Euro 2020. Nel frattempo la Juventus avrebbe già deciso di non sanzionare il suo giocatore più rappresentativo con eventuali multe o sanzioni. Il motivo? Il gesto non sarebbe stato irrispettoso nei confronti del resto della squadra, Appuntamento al ritorno alla Continassa dunque, la prossima settimana, per il confronto dal vivo e il chiarimento sulla strada che porta al match con l'Atalanta.