La vecchia signora è stizzita e infastidita con Giampaolo Tosel. Nessuno, in Corso Galileo Ferraris, si aspettava una sanzione del Giudice Sportivo per quel "merda" partito dalla baby curva, in occasione della gara contro la squadra friulana. Tosel, invece, non è stato di questo parere ed ha punito il club bianconero con una ammenda di 5000 euro. Una decisione che ha spiazzato la società campione d'Italia che, in serata, ha voluto rispondere alle istituzioni del calcio con una nota ufficiale, apparsa sul sito bianconero: "Juventus Football Club esprime il proprio sconcerto per l'ammenda – si legge nella nota online – comminata dal Giudice Sportivo alla Società "per avere suoi (giovanissimi…) sostenitori rivolto ripetutamente ad un calciatore della squadra avversaria un coro ingiurioso". Un comunicato duro, nel quel viene anche ricordata la finalità del progetto denominato "Gioca con me… Tifa con me": "E' stata un'iniziativa che ha suscitato emozione ed apprezzamento da parte di tutti – continua il comunicato ufficiale del club – e, nonostante questo increscioso strascico disciplinare, proseguirà anche in occasione di Juventus-Sassuolo. Con l'auspicio che presto gli usuali frequentatori degli stadi (non solo dello Stadium) possano trovare modalità civili di interazione con i protagonisti in campo e tolleranti tra loro".