La sconfitta di Roma ha lasciato il segno sulla truppa di Maurizio Sarri. Atteso dall'inutile trasferta di Champions League a Leverkusen, il tecnico di Figline Valdarno guarda già alla prossima partita contro l'Udinese per riscattare il primo passo falso in campionato e tornare a mettere pressione all'Inter capolista. In occasione del match con i friulani, il mister bianconero dovrà però ridisegnare il suo centrocampo.

Per il prossimo impegno all'Allianz Stadium, in programma domenica 15 dicembre alle ore 15, Sarri non potrà infatti contare sullo squalificato Miralem Pjanic e quasi certamente anche su Rodrigo Bentancur: uscito malconcio dalla trasferta dello stadio Olimpico. Una possibile opzione per la mediana juventina potrebbe a questo punto essere quella dell'inserimento di Adrien Rabiot.

Sarri consegna le chiavi del centrocampo a Rabiot

L'ex centrocampista del Paris Saint-Germain, che non ha trovato molto spazio in questa prima parte di stagione, sarà dunque l'osservato speciale di Sarri nella prossima sfida di Champions League e nelle successive sedute di allenamento alla Continassa. Il tecnico lo aveva d'altronde già studiato in estate durante la preparazione e nelle prime amichevoli lasciandosi scappare una frase inequivocabile: "In futuro lo vedo più da vertice basso che non da trequartista".

In Champions League spazio anche a Bernardeschi

In attesa della gara di campionato, il ventiquattrenne francese potrebbe trovare posto anche nel match con il Bayer Leverkusen, a fianco di Pjanic e Matuidi. In vista della gara europea, saranno inoltre diversi i cambi nell'undici titolare della Juventus. In difesa dovrebbe infatti riposare Bonucci e lasciar spazio ad uno tra Rugani e Demiral. Sulla trequarti, con l'obiettivo di innescare la coppia Higuain-Cristiano Ronaldo, dovrebbe infine esserci Federico Bernardeschi.