La Juventus deve sfoltire un po’ la rosa. In uscita già la scorsa estate c’erano Mattia Perin e Marko Pjaca, ma i bianconeri non sono riusciti a cederli. L’addio di entrambi è comunque a un passo, come ha confermato a margine del ‘Premio Scopigno’ il d.s. bianconero Fabio Paratici, che è stato nominato ‘Manager of the Year’. Vicino alla cessione anche Mario Mandzukic.

Juventus, nel mercato di gennaio via Perin, Mandzukic e Pjaca

Il bomber croato, è fuori dai piani di Sarri, ha rifiutato la cessione al Manchester United e al Tottenham in estate e ha detto di no pure a una ricca proposta ricevuta dal Qatar. Saranno ceduti in prestito invece il portiere Perin e il croato Pjaca:

Per Mario Mandzukic c’era la possibilità del Qatar. Decideremo con lui ora. C‘è il Manchester United? Non posso saperlo, magari parlerà con i suoi agenti in questo momento. Perin e Pjaca andranno a giocare a gennaio.

De Ligt e Rabiot

Paratici ha ricevuto il riconoscimento ad Amatrice, dove ha parlato anche di De Ligt e Rabiot, il primo sta giocando tanto, ma non è impeccabile, il francese invece ha trovato molto poco spazio con Sarri. Queste le sue parole a ‘Tuttosport’:

De Ligt? Anche Nedved, quando arrivò a Torino dalla Lazio, ebbe alcuni mesi di problemi per inserirsi e me lo ricorda sempre: mi racconta che non si sentiva lui. Matthijs ci darà grandi soddisfazioni. Rabiot ha bisogno di tempo, viene da un lungo periodo di inattività.

Il mercato della Juve è chiuso

Paratici è netto quando si parla di mercato in entrata, a gennaio la Juventus non acquisterà nessuno. La rosa è completa, ed è una delle più forti di tutta Europa. Non arriverà un altro terzino, i centrali difensivi saranno cinque perché sul finire dell’inverno tornerà Chiellini:

Siamo al completo e consideriamo la nostra rosa una delle più forti d’Europa. Allo stesso modo escluderei l’arrivo di un terzino. Il mercato è strano: se avessimo venduto Rugani il giorno prima l’infortunio di Chiellini ci saremmo ritrovati in difficoltà.