Dopo le tante critiche delle prime settimane, ieri Matthijs de Ligt si è fatto notare come uno dei migliori in campo contro l'Atalanta. La prestazione che tutti aspettavano da tempo dal difensore olandese è arrivato a Bergamo e potrebbe rappresentare un punto di svolta per la stagione del classe 1999. L'ex calciatore dell'Ajax, secondo quanto riporta il quotidiano molto vicino all'ambiente bianconero Tuttosport, avrebbe giocato quasi tutto il secondo tempo con una sublussazione alla spalla visto che intorno al 50′ de Liggt è caduto male a terra dopo un contrasto e il gioco è stato fermo per qualche minuto prima di riprendere. C'è stato subito molto allarmismo e Maurizio Sarri aveva già richiamato Mehdi Demiral ma, alla fine, la sostituzione non si è fatta perché l'olandese ha dato l'ok per continuare a giocare.

de Ligt in dubbio contro l'Atletico Madrid

La condizione fisica del difensore olandese è monitorata in maniera costante perché martedì sera la Juventus sarà impegnata in una gara che deciderà la vetta del gruppo D di Champions League contro l'Atletico Madrid. de Ligt, nonostante non sia stato particolarmente condizionato dal dolore, non dovrebbe avere problemi a scendere in campo contro gli spagnoli ma il dolore sarà da valutare giorno per giorno. Se a freddo il dolore dovesse aumentare, il difensore bianconero potrebbe alzare bandiera bianca e lasciare spazio a Demiral ma è molto probabile che lo staff medico dei campioni d'Italia provino a recuperarlo a tutti i costi.

Esami per Bernardeschi e Douglas Costa

Oltre a de Ligt, ci sono anche altri calciatori con dei problemi fisici e che verranno seguiti in maniera  scrupolosa in vista della sfida di Champions. Federico Bernardeschi ha subito un colpo al diaframma e poi c'è Douglas Costa. alle prese con un possibile problema muscolare: entrambi svolgeranno gli accertamenti in mattinata al JMedical. Da valutare anche Alex Sandro e Rabiot, mentre è già recuperato e arruolato Matuidi.