Mandzukic, Emre Can e Chiellini sono stati esclusi dalla lista Champions. Se quelle del croato e del capitano erano scontate quella del tedesco è stata sorprendente. L’ex del Liverpool si è arrabbiato e parecchio per l’esclusione. Pubblicamente ha detto di sentirsi deluso e arrabbiato. Per la Juventus Emre Can non è un caso, ma sicuramente il tedesco è l’emblema di un mercato che non è stato con i fiocchi.

Le parole furenti di Emre Can, dopo l’esclusione dalla lista Champions

La delusione è enorme, in Champions ci devo giocare. Sono scioccato e arrabbiato. La settimana scorsa la società mi aveva promesso altro, avevo parlato con altre squadre e avrei potuto disputarla. L'allenatore non è stato sincero con me. Una delle condizioni per rimanere a Torino, è che fossi incluso nella lista Champions. Se l’avessi saputo prima, non avrei più giocato nella Juve. Ieri invece ho ricevuto una telefonata che non è durata nemmeno un minuto per dirmi che ero fuori. Nella scorsa stagione ho fatto delle belle partite, soprattutto in Champions. Voglio e devo giocarci. Trarrò le mie conclusioni e parlerò col club al mio ritorno.

Emre Can escluso dalla lista Champions

Il giocatore tedesco era stato preso a costo zero circa un anno fa, con Allegri ha mostrato la sua grande duttilità che lo rende un giocatore utilissimo, lo ha capito anche Loew che lo ha riportato in nazionale. Lo scorso anno Emre Can ha disputato 37 partite e realizzato 4 gol, Champions inclusa. Sicuramente il giocatore pensava di essere ancora un elemento importante per la Juve, ma non è così, almeno in Champions.

Che farà Emre Can?

Adesso il classe 1994 avrà la possibilità di giocare solamente in campionato e in Coppa Italia. Darà certamente il massimo e proverà a far ricredere Sarri che nelle ultime settimane ha preferito Matuidi e Khedira. Se le parti non riusciranno a riconciliarsi è probabile che a gennaio Emre Can andrà via, aveva già ricevuto un’offerta dal Barcellona e in Premier ha tanti estimatori. D’altronde quando finirà l’inverno il problema si riproporrà, perché non è così scontato che il centrocampista venga inserito nella successiva lista Champions, quella per le gare a eliminazione diretta.

Il tweet di Emre Can

Gennaio è lontano, la Juventus dovrà giocare moltissime partite da qui a Natale. Emre Can, che probabilmente ha ricevuto una tirata di orecchie dai suoi dirigenti, su Twitter con due post si è scusato con i compagni di squadra, ha detto che la Juventus rappresenta la sua priorità e ha voluto ricordare tutto il supporto che il club gli ha dato lo scorso anno quando ha vissuto un periodo molto delicato della sua vita.

Il difficile mercato della Juventus

I dirigenti bianconeri hanno fatto una fatica enorme a cedere una serie di calciatori che venivano considerati in esubero. Per un motivo o per un altro hanno rifiutato la cessione Mandzukic, Matuidi, Higuain, Dybala e Rugani. La Juventus non è riuscita a chiudere per Icardi e Chiesa perché in fondo posti liberi non ne aveva. E in squadra sono rimasti pure il portiere Mattia Perin, per motivi fisici non si è chiusa la trattativa con il Benfica, e Pjaca, entrambi andranno via a gennaio. E chissà cosa ne sarà di Emre Can, rimasto imbottigliato tra il vecchio (Matuidi, Khedira) e il nuovo (Ramsey, Rabiot), che ora guarderà i compagni in Champions e magari la prossima primavera li affronterà.