Cristiano Ronaldo ha svolto l'intero allenamento con la squadra. A riposo in occasione della gara di Bergamo, CR7 può tornare in campo martedì sera contro gli eterni rivali dell'Atletico Madrid. I problemi fisici che avevano indotto Sarri a centellinarne l'impiego sembrano superati così come la presenza del portoghese in Champions è imprescindibile. Perché la Coppa è ‘casa sua'. Perché una Coppa senza l'ex Real che Coppa è? Perché il ricordo delle sfide contro i colchoneros risveglia stimoli e ricordi dolcissimi per la stella lusitana: il più recente risale a marzo dell'anno scorso, quando fu lui a scaraventarli fuori dall'Europa con una tripletta micidiale a Torino. La Juve ha già la qualificazione in tasca, può affrontare la gara senza ansie e con la consapevolezza che per chiudere in vetta il proprio girone le basta anche un pareggio. Magari sarà proprio Ronaldo a mettere la firma in calce al primato.

Douglas ko, Bernardeschi in dubbio per un trauma all'emitorace

CR7 è pronto, quali sono le condizioni degli altri infortunati? Douglas Costa – che a Bergamo era subentrato nella ripresa – ha riportato "lesione di basso grado del muscolo semitendinoso della coscia destra". Un acciacco per fortuna non grave (due e settimane di stop) ma non sarà a disposizione. Mentre un "trauma all'emitorace destro" tiene in bilico Federico Bernardeschi (avvicendato con Ramsey). Adrien Rabiot e Alex Sandro hanno effettuato invece lavoro differenziato in campo.

Lussazione alla spalla destra per Matthijs de Ligt

La torsione della spalla in seguito a una caduta avevano fatto temere il peggio per Matthjis De Ligt: l'olandese ha subito una lussazione all'arto destro: anche nel caso dell'ex difensore dell'Ajax è già iniziato il percorso di recupero con delle terapie. Ce la farà a essere presente con l'Atletico Madrid? Nelle prossime ore si avrà un quadro più chiaro quanto alle scelte da fare in vista della gara di Coppa.